spot_img

Palermo-Venezia, probabili formazioni: Henderson al posto di Ranocchia

Palermo a lavoro presso il centro sportivo di Torretta, in vista della gara che vedrà i rosanero affrontare il Venezia. La partita vale come una sorta di ultima chiamata dei siciliani, dopo il pari con la Cremonese e le sconfitte con Ternana e Brescia. Il successo di Lecco regala ai rosanero ancora una chance per provare la rimonta, col dubbio delle condizioni fisiche di Filippo Ranocchia. Di fronte gli arancioneroverdi, che hanno riscattato ampiamente la sconfitta col Como grazie alla vittoria casalinga contro il Bari. Partita dai mille significati, anche per il passato che si porta con se, legato in primis a Maurizio Zamparini. Andiamo a scoprire le ultime notizie sulle probabili formazioni di Palermo-Venezia.

Come arriva il Palermo

Il successo di misura del Palermo sul Lecco non ha del tutto placato gli animi in città. Il colpo di testa di Ionut Nedelcearu ha fatto pendere la bilancia in favore dei rosa, che si sono portati a casa una partita sporca, senza brillare. E la variabile terreno di gioco (sinceramente ai limiti della praticabilità) vale sino ad un certo punto. Certo è che i siciliani arrivano alla sfida col Venezia con 5 punti di distacco. Solo un successo può riaprire la corsa al terzo posto, che altrimenti diverrebbe traguardo quasi irraggiungibile.

Qualche novità arriva dall’infermeria, purtroppo in negativo. Per l’occasione i rosa perdono Filippo Ranocchia e Roberto Insigne. Il problema muscolare emerso a Lecco – per il quale non erano ancora arrivate comunicazioni ufficiali – è risultato più grave del previsto: lesione muscolare e forfait per l’ex Juve. Out anche il numero 11 per un sovraccarico muscolare all’adduttore sinistro. Confermata, inoltre, l’assenza del lungodegente Fabio Lucioni (che si spera di ritrovare tra i convocati contro il Pisa).

Confermato, quindi, il blocco difensivo composto da Mirko Pigliacelli, Salim Diakitè, Ionut Nedelcearu, Pietro Ceccaroni e Kristoffer Lund. A centrocampo Claudio Gomes e Jacopo Segre partono favoriti, mentre si aprono le candidature per sostituire il sopracitato Ranocchia. Il favorito numero 1 è certamente Liam Henderson, che ha una grande chance per potersi rilanciare. Dietro di lui, le alternative sono Mamadou Coulibaly oppure Aljosa Vasic. Pochi dubbi sugli esterni, con Francesco Di Mariano e Federico Di Francesco a presidiarle. Chance a partita in corso per Chaka Traorè. Davanti Matteo Brunori proverà a vincere nuovamente la sfida con Joel Pohjanpalo, dopo che all’andata l’italo-brasiliano segnò 3 gol decisivi.

Come arriva il Venezia

È un Venezia in ripresa quello che si presenta allo stadio Renzo Barbera per affrontare il Palermo. Nonostante la sconfitta con il Como potesse rivelarsi una mazzata sul morale dei lagunari, questi si sono subito presi una netta rivincita col 3-1 sul Bari. Una vittoria che li tiene lì, a -2 sulla Cremonese seconda e con un +2 sul Como. Vincere col Palermo, con così poche giornate dal termine del torneo, potrebbe mettere fuorigioco una diretta concorrente almeno per il terzo posto.

Recuperato in extremis Maxime Ullmann, assente nell’ultimo match. Mancherà, invece, Ali Dembélé, a causa di una distorsione alla caviglia che lo ha messo ko. Poi tutto il resto della squadra è a disposizione. Così, davanti a Jesse Joronen, la difesa potrebbe rivedere il rientro di Jay Idzes al posto di Giorgio Altare. Gli altri due centrali, invece, saranno Michael Svoboda e Marin Šverko. A centrocampo praticamente certi del loro posto Mikael Ellertssorn, Gianluca Busio e Tanner Tessmann, con Antonio Candela e Francesco Zampano a presidiare le fasce.

In attacco al momento i dubbi più grandi. Ad oggi l’unico punto di riferimento è certamente Joel Pohjanpalo, che ha segnato 12 gol nelle ultime 10 partite. Numeri impressionanti, che l’hanno portato a guidare la classifica dei cannonieri di Serie B (con 16 reti). Al suo fianco è ballottaggio tra Christian Gytkjaer, Nicholas Pierini e Marco Oliveri. Il primo sembra in vantaggio, ma Paolo Vanoli potrebbe propendere per un attacco più mobile, per mettere in difficoltà la difesa rosanero.

Palermo-Venezia, le probabili formazioni

Alla luce di quanto scritto, ecco le probabili formazioni di Palermo-Venezia, partita valevole per la 30a giornata di Serie B.

Palermo (4-2-3-1): Pigliacelli; Diakitè, Nedelcearu, Ceccaroni, Lund; Gomes, Segre; Di Mariano, Henderson, Di Francesco; Brunori. Allenatore: Corini

Venezia (3-5-2): Joronen; Šverko, Svoboda, Idzes; Candela, Ellertssorn, Busio, Tessmann, Zampano; Gytkjaer, Pohjanpalo. Allenatore: Vanoli.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli