spot_img

Catania Padova (risultato 4-2), highlights: Costantino regala la coppa agli etnei!

Catania-Padova, gara di ritorno della finale di Coppa Italia Serie C, termina con il risultato di 3-2. Il punteggio di 2-1 con cui si è conclusa la sfida di andata era già proibitivo per gli etnei, i quali si sono ulteriormente complicati la vita a causa della rete realizzata dopo 3 minuti da Mattia Bortolussi. Al 25′ un calcio di rigore apparso un po’ generoso viene trasformato da Samuel Di Carmine. Sulle ali dell’entusiasmo gli etnei trovano il gol del vantaggio con Emmanuele Cicerelli prima della fine del primo tempo. A 16 minuti dalla fine, però, arriva il gol del pareggio firmato da Marco Perrotta. Al minuto 88 Davide Marsura, entrato da poco in campo, trova la rete del nuovo vantaggio interno. Al minuto 120 Rocco Costantino regala la coppa alla squadra del presidente Pelligra!

LEGGI ANCHE -> Catania, i possibili scenari tra Serie C e Coppa Italia: vitale evitare i playout

Catania-Padova, le formazioni ufficiali

Michele Zeoli opta per un Catania a trazione decisamente anteriore. Una inedita linea difensiva a tre viene composta da Castellini, Monaco e Celli. In mezzo al campo la diga composta da Quaini e Zammarini. Bouah e Cicerelli sugli esterni e Peralta schierato a sostegno della coppia d’attacco composta da Di Carmine e Cianci.

Dall’altra parte Vincenzo Torrente conferma il 4-2-3-1. Confermata la scelta di Belli da terzino destro al posto dello squalificato Kirwan, così come la presenza di Radrezza e Crisetig a far da blocco in mediana. Varas agisce tra le linee, l’ex rosanero Valente e Liguori sugli esterni con il ruolo di punta centrale affidato a Bortolussi.

Catania-Padova, risultato 2-1 al 45′: ribaltone etneo

Pronti via e il Padova passa subito in vantaggio: azione insistita conclusa da Valente, il cui tiro al volo trova la respinta di Albertoni, ma sul tap in arriva Bortolussi non perdona. Etnei non fortunati in due occasioni: Zanellati e Delli Carri rischiano la frittata sull’incursione di Bouah al 6′, sugli sviluppi del corner il tiro di Quaini viene ribattuto da Di Carmine. I padroni di casa attaccano con caparbietà ma anche con tanta confusione e poca qualità nel palleggio e nell’ultimo passaggio. All’improvviso al 25′ il Catania ottiene un calcio di rigore: punizione di Cicerelli, mani dubbio di Perrotta in barriera e il signor Nicolini indica il dischetto. Dagli 11 metri Di Carmine spiazza Zanellati. Al 35′ altro episodio dubbio: Liguori segna l’1-2 con un sinistro dal limite, ma l’arbitro annulla per un fallo di Valente su Bouah inizialmente non ravvisato. Al 44′ arriva il 2-1: bella azione a sinistra, Cicerelli scambia con Zammarini e con un destro preciso batte Zanellati. Nel finale di frazione ci riprova Liguori ma stavolta la mira è imprecisa.

Catania-Padova, risultato 3-2 al 90′: Marsura manda tutti ai supplementari

La prima occasione della ripresa è per il Catania: fuga e cross di Di Carmine per Cianci, che non impatta bene. Il Padova guadagna metri e al 57′ ci riprova, ma Bortolussi di testa non inquadra la porta. Al 64′ primi cambi per Torrente: dentro Faedo e Palombi, fuori Valente e Belli. Dall’altra parte scocca l’ora di Chiricò al posto di Peralta, etnei con il 4-4-2. La partita vive una fase di calo, ma all’improvviso il minuto 74 è quello fatale per il Catania. Angolo regalato dagli etnei, Radrezza crossa per Delli Carri, il cui colpo di testa trova la deviazione decisiva di Perrotta. Un minuto dopo nuova svolta del match: fallo di Delli Carri su Cianci, l’arbitro ricorre all’On Field Review ed espelle il centrale. Zeoli getta nella mischia Costantino e Rapisarda, dall’altra parte dentro Fusi e Crescenzi. A 8 dalla fine tocca a Marsura al posto di Cicerelli. L’ultimo cambio ospite vede Capelli al posto di Bortolussi. Il minuto 88 regala speranza al Catania: angolo di Chiricò, spizzata sul primo palo e proprio Marsura mette in rete. Nel recupero ci prova Zammarini, para Zanellati. Si va ai supplementari.

Catania-Padova, risultato finale 4-2: la decide Costantino!

Il primo tentativo dei tempi supplementari è ancora di Perrotta, stavolta Albertoni c’è. Dall’altra parte l’ex Palermo stoppa il colpo di testa sottomisura di Costantino. Al sesto minuto ci prova Celli con un tiro che finisce però altissimo, poi l’ex Ternana crossa per Rapisarda che non inquadra la porta. Sono queste le palle gol del primo overtime.

Gli ultimi 15 minuti della Coppa Italia Serie C 2023/2024 si aprono con Kontek al posto di Monaco. Poi Zeoli completa i cambi con Chiarella al posto di Castellini, imitato poco dopo da Torrente che mette Zamparo al posto di Capelli. Al minuto 112 l’ex Pescara su pennellata di Chiricò non impatta bene di testa. Ancora il numero 32 scatenato sulla destra ma il suo tiro cross non trova nessuno all’appuntamento al termine di un’azione convulsa. Al minuto 120, però, Costantino mette la testa su un cross dalla sinistra e segna il gol che vale la coppa!

Catania-Padova, gli highlights

Non appena possibile, pubblicheremo gli highlights della sfida tra Catania e Padova.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli