spot_img

Venezia, prossimo avversario Palermo: derby di Zamparini e quell’incrocio playoff

Per il Palermo, uscito deluso dalla sfida contro il Cosenza, c’è già una chance di rifarsi: il prossimo avversario sarà l’ostico Venezia nel turno infrasettimanale di martedì. I lagunari hanno pareggiato nell’ultima giornata per 0-0 contro il Brescia, ma sono ancora imbattuti in questo torneo. Insieme ai siciliani sono tra le favorite per la promozione e anche questo avvio di stagione sembra confermarlo. Gli arancioneroverdi sono d’altronde una squadra di lunga tradizione in cadetteria e anche quest’anno sono a tutti gli effetti una big del torneo. Ecco alcune statistiche e curiosità sul club.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie B oggi: Sudtirol immortale, pari alla prima per Stroppa

Venezia, prossimo avversario Palermo: statistiche e curiosità sui lagunari

Il Venezia, prossimo avversario del Palermo, sta disputando 39° campionato di Serie B della sua storia, a cui si possono aggiungere altri 6 campionati di Prima e Seconda Divisione (risalenti a un secolo fa), per un totale di 45. Si tratta quindi di una delle società più importanti, per storia, di questo campionato. I lagunari hanno ottenuto 7 promozioni dalla Serie B alla A nella loro storia, grazie a 2 vittorie (nel 1960-61 e nel 1965-66) e 5 altri (secondi nel 1948-49 e nel 1997-98, terzi nel 1938-39, quarti nel 2000-01, quinti e tramite playoff nel 2020-21).

Quest’anno il Venezia ha già accumulato 12 punti, frutto di 3 vittorie (contro Como, Sampdoria e Spezia) e 3 pareggi (con Cosenza, Cittadella e Brescia). Inoltre, con una gara in più del Palermo, i veneziani hanno gli stessi numeri in termini di gol fatti (7) e subiti (2).

Il “derby” di Zamparini

Gli incroci tra Venezia e Palermo sono inevitabilmente più caldi da vent’anni a questa parte. Questo proprio in virtù del comune passato legato a Maurizio Zamparini. Il travaso del 2002 e gli incroci del destino si fondono nella figura dell’ex patron di queste squadre, scomparso il 1 febbraio del 2022. Inevitabilmente questa non può essere una partita come le altre per le due compagini.

Zamparini è stato presidente del Mestre nei primi anni 80, salvo poi riuscire a fondere il titolo sportivo degli arancioni con quello del Venezia. Tra il 1987 e il 2002 il Venezia centrò i migliori risultati della sua storia, almeno nel dopo guerra. L’esodo dei calciatori voluto da Zamparini nel momento in cui acquistò il club siciliano e l’epilogo della storia dei lagunari inevitabilmente hanno lasciato delle macchie nella memoria dei tifosi arancioneroverdi. Certamente più esaltante, ma altrettanto doloroso, il periodo palermitano dell’ex patron friulano, che coi rosanero sfiorò la Champions League e la vittoria in Coppa Italia. Ma anche la sua storia in Sicilia si chiuse in maniera ingloriosa, con passaggi di consegna a società poco serie dal punto di vista economico, che portarono poi alla scomparsa del sodalizio palermitano.

Gli incroci play-off e play-out tra Palermo e Venezia

Palermo e Venezia, tuttavia, sono legate a doppio filo anche in virtù di alcuni incroci ai playoff di Serie B. Nella stagione 2017-18, quella dell’altrettanto discussa finale col Frosinone, i lagunari vennero battuti dai siciliani in semifinale. L’anno dopo furono i veneziani a sorridere visto che, dopo l’esclusione dei palermitani dalla Serie B, poterono rimanere in cadetteria nonostante la sconfitta ai playout contro la Salernitana. Un trampolino di lancio per la futura promozione in A del 2021.

Ma c’è anche la volata playoff dello scorso anno che ha visto protagoniste Venezia e Palermo. Entrambe erano partite piuttosto male, benché i rosanero fossero dei neopromossi dalla C e gli arancioneroverdi appena retrocessi dalla A. Alla lunga però le due squadre hanno risalito la china e si sono ritrovate a fine stagione in lotta per un piazzamento negli spareggi promozione.

Nonostante l’arrivo a pari punti, alla fine il Venezia ha potuto disputare i playoff, col Palermo che poteva solo recriminare sui tanti pareggi a fine stagione e sugli scontri diretti sfavorevoli che gli hanno negato la fase extratime del campionato. I lagunari saranno poi estromessi dal mini torneo dal Cagliari, promosso a fine stagione. Adesso la chance per entrambe di lottare per la promozione, ancora una volta: chissà che tutto non possa risolversi con un nuovo testa a testa.

Brescia Venezia highlights, l’ultima partita dei lagunari

Andiamo a vedere gli highlights della sfida tra Brescia e Venezia, valida per la sesta giornata del campionato di Serie BKT.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli