spot_img

Sampdoria, prossimo avversario Palermo: 4 vittorie di fila, Pirlo vede i playoff

Situazione indecifrabile in casa Palermo, vista la situazione legata alla guida tecnica. I rosanero sono però costretti a pensare ai prossimi impegni di campionato, dato che allo stadio Renzo Barbera arriverà la Sampdoria. I blucerchiati hanno centrato 4 successi di fila, con Feralpisalò, Ascoli, Bari e Ternana. Avversari non certo irresistibili, ma comunque affrontati con una verve nuova, che ha consentito ai doriani di agganciare la zona playoff. E la sfida di sabato 6 aprile allo stadio Renzo Barbera potrebbe diventare uno scontro diretto per il sesto posto in classifica. Andiamo a scoprire qualche curiosità sulla Sampdoria, club prossimo avversario del Palermo.

Sampdoria, prossimo avversario Palermo: statistiche e curiosità

Abbiamo già accennato in passato alla storia gloriosa della Sampdoria, club prossimo avversario del Palermo in Serie B. I blucerchiati disputano il campionato cadetto numero 12 della loro storia, a cui si aggiungono (per tradizione sportiva) altre 5 stagioni in cadetteria, che appartengono alla Sampierdarenese e a La Dominante (società in parte antesignane del sodalizio genovese). Dalla fondazione della Samp, nel 1946, questa società ha centrato un solo successo finale (nella stagione 1966-67). Le altre promozioni (3 in tutto) sono arrivate grazie a dei piazzamenti.

Nel 2011-12, in particolare, si stabilì praticamente un record ancora oggi imbattuto. I doriani centrarono la promozione in Serie A da sesti, allora l’ultimo posto a disposizione per partecipare ai playoff. Nessuna squadra, neanche con l’allargamento degli spareggi sino all’ottavo posto, è riuscita a replicare tale impresa. Potrebbe provarci proprio la squadra oggi guidata da Andrea Pirlo, attualmente in settima posizione, a -6 dal Palermo. Ma la formazione blucerchiata cresce di partita in condizione ed entusiasmo e punta a migliorare ulteriormente il proprio piazzamento finale.

La vittoria all’andata ha cambiato la stagione di Pirlo e dei doriani

È davvero passato un mondo dalla gara d’andata disputata tra Sampdoria e Palermo, e che i doriani vinsero per 1-0 al Ferraris. O forse no, dato che anche in quel frangente i rosanero avevano aperto una crisi di gioco e risultati che li avrebbe fatti piombare dal secondo all’ottavo posto in classifica. Situazione tragicamente simile a quella attuale. Va detto, però che la Samp non era certamente la squadra in salute che oggi i tifosi ammirano. Anzi, la partita col Palermo del 4 novembre 2023 sarebbe potuta costare tanto allo stesso Pirlo. I genovesi erano in piena zona playout e sembravano condannati ad una stagione di sofferenza.

Il successo targato Fabio Borini, al termine di una gara dominata dai padroni di casa in lungo e in largo, ha dato la spinta necessaria per ripartire. Certamente non senza difficoltà, visto che non sono mancati i momenti in cui i risultati non arrivavano. Ma oggi la scelta di confermare il tecnico e questo gruppo squadra sta pagando alla grande. La Sampdoria ha oggi 43 punti, frutto 13 vittorie, 6 pareggi e 12 sconfitte. Bisogna però tener conto anche dei 2 punti di penalizzazione presi ad inizio anno, per alcuni ritardi nei pagamenti e nelle comunicazioni agli organi federali e le istituzioni.

Bene in attacco, ma la difesa incassa tanto

Il gioco è sensibilmente migliorato in questa seconda parte di stagione, capace adesso di innescare alla grande i propri attaccanti. Non a caso, sono 45 i gol fatti, miglior attacco per quanto riguarda le squadre di media classifica che si giocano gli ultimi posti nei playoff. E un numero di reti realizzate pari se non migliore di due big come Cremonese e Como. Dati importanti soprattutto nel girone di ritorno, dato che sono arrivati ben 22 gol in queste 13 partite.

A contribuire a questo dato c’è sicuramente Manuel De Luca, attaccante di belle speranze, giovane ma non giovanissimo (26 anni da compiere). Nel solo girone di ritorno ha segnato 8 dei suoi 9 gol stagionali, trascinando i doriani in alto. Ma non vanno dimenticati i vari Sebastiano Esposito, Fabio Borini e gli ex Palermo Pajtim Kasami e Valerio Verre, che regalano grande qualità alla manovra dei sampdoriani. A cui si aggiungono diversi gol e assist che sono utili alla causa.

Da contraltare, va detto che i blucerchiati non sono maestri nella fase difensiva, dato che hanno incassato 45 gol (gli stessi del Palermo). Essere la terza peggior squadra in termini di reti subite non è certo un punto a favore per ottenere grandissimi risultati. Va detto, però, che nonostante abbia incassato dei gol in 9 delle ultime 10 partite, la Sampdoria non ha mai mollato un centimetro rispetto agli avversari. Tanto che, nello stesso arco temporale ha vinto 6 volte, pareggiando in 2 circostanze e perdendo altrettante gare. Una squadra dura a morire, che proverà con le unghie e con i denti a difendere questo piazzamento nei playoff.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie B: colpacci esterni di Catanzaro e Reggiana

Sampdoria-Ternana, gli highlights del prossimo avversario Palermo

Come detto, la Sampdoria ha aperto recentemente una striscia di 4 vittorie di fila. Nell’ultima partita di questa serie, i blucerchiati hanno battuto nettamente per 4-1 la Ternana. Mattatore della gara il già citato De Luca, autore di una tripletta. In rete per i doriani anche Petar Stojanovic, mentre il gol della bandiera delle Fere è stato marcato da Gaston Pereiro. Da segnalare che 3 dei 4 gol segnati dalla Samp sono arrivati dopo l’80’, ulteriore segno di una squadra sempre sul pezzo, sino alla fine. Andiamo a vedere quindi gli highlights di Sampdoria-Ternana, ultimo match del club prossimo avversario del Palermo.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli