spot_img

Pallanuoto: sfide insidiose per Ortigia e Telimar, Catania in casa

Seconda giornata della fase finale del campionato di Serie A1 di pallanuoto ed equilibri che devono essere ancora spezzati. Ortigia Siracusa e Telimar Palermo sono attese da due partite molto importanti nella poule scudetto, mentre il Nuoto Catania vuole cercare di dare continuità ai primi risultati ottenuti nella poule retrocessione. Sarà dunque un altro sabato pomeriggio di fuoco nelle piscine di tutta Italia.

Ortigia Siracusa alla prova Savona

Partiamo dagli aretusei, che dopo il pareggio di Brescia affronteranno il Savona. Secondo il coach Stefano Piccardo si tratta di una partita da non sbagliare: “La squadra sta lavorando, stiamo cercando di mettere più allenamenti possibili nelle braccia. Sotto questo punto di vista stiamo bene. Siamo tutti abili e arruolabili, domani decideremo i 13. Questa è una partita importantissima, come tutte quelle di questo round scudetto. Con il Savona è sempre una battaglia, siamo due squadre molto simili sotto certi aspetti, ci conosciamo bene. In questa gara può succedere di tutto, può venir fuori qualsiasi risultato. Basta andare a vedere gli ultimi tre anni per accorgersi che negli scontri diretti, sia a Savona che a Siracusa, questa è sempre una partita da tripla”.

Pallanuoto: il Telimar a Salerno

I palermitani, invece, andranno a fare visita alla Rari Nantes Salerno. Una prova resa ancor più difficile dalle condizioni vissute dalla squadra, come rivela coach Gu Baldineti: “Sono cinque settimane che la Piscina Comunale di Palermo è chiusa e l’abbiamo pagato. Nonostante gli sforzi e la nostra capacità di adattarci, è difficile per una squadra di A1 allenarsi e provare lontano dalla propria casa, facendoti andar bene i pochi spazi a disposizione. Inoltre queste lunghe pause tra una partita e l’altra non ci hanno fatto bene. L’anno scorso, per forza di cose, ci siamo abituati a questa stranezza del Campionato-spezzatino. In questa stagione, invece, eravamo arrivati a ben altri ritmi. Se sulla carta siamo noi i favoriti di domani non dobbiamo sottovalutare quella che sarà una partita difficilissima, con la Rari Nantes Salerno che ha già ottenuto tutto ciò che voleva in stagione e vivrà queste giornate del Round Scudetto senza pressioni, soprattutto in casa. Noi, d’altro canto, non siamo ancora appagati, perché vogliamo conquistare l’accesso alle coppe europee, confermando il risultato dello scorso anno”.

Poule retrocessione, Catania vuole il bis

Chiudiamo con il Nuoto Catania, che affronta Milano Metanopoli per cercare la seconda vittoria di fila nella poule retrocessione della Serie A1 di pallanuoto. Così alla vigilia Andrea Tringali: “Hanno cambiato la formula del campionato, mancano solo cinque partite e sabato non ci è permesso sbagliare. Tutte le partite sono per noi una finale. Il Metanopoli è una nostra diretta concorrente e i punti domani valgono doppio. Sono fiducioso perché stiamo lavorando bene, c’è serenità durante gli allenamenti, vedo il gruppo coeso, concentrato e determinato verso il nostro unico obiettivo, la salvezza diretta. Veniamo da un’ottima prestazione contro la Roma in casa e cercheremo di ripeterci. L’Adr Nuoto Catania merita la massima serie”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli