spot_img

Viterbese, Filippi sfida il Messina: “È tosta, ma possiamo fare punti. A squadra chiedo sudore”

Giacomo Filippi, allenatore della Viterbese, si appresta a tornare in Sicilia. Lo farà con i laziali per giocare allo stadio Franco Scoglio contro il Messina. I peloritani sono reduci da una doppia sconfitta contro Crotone e Virtus Francavilla. Di contro i gialloblù hanno centrato solo un punto, proprio nell’ultimo impegno contro la Fidelis Andria (2-2). Nell’occasione Filippi è stato espulso e non andrà in panchina, ma sarà certamente al seguito della squadra in questa delicata trasferta.

Come detto per Filippi si tratta di un ritorno nella sua regione (lui che è nato a Partinico, in provincia di Palermo), dopo le esperienza da giocatore con la maglia del Trapani, del Marsala e anche del Messina (pur non avendo fatto alcuna presenza), ma anche da allenatore sulla panchina del Palermo. Ecco quindi le sue parole nella conferenza stampa pre-partita.

Viterbese, Filippi: “Partita dura a Messina. Limitiamo i nostri errori”

L’apertura è dedicata a Viterbese-Fidelis Andria, un pari che a Filippi e alla squadra ha lasciato l’amaro in bocca: “C’è rammarico, dobbiamo subito ripartire dalle cose buone fatte. allo stesso tempo dobbiamo cercare di eliminare gli errori: abbiamo visto che a farne uno minimo l’avversario ti punisce, ma su questo ci lavoreremo. Dobbiamo evitare di subire gol, rimanendo tutti concentrati, tutti: dagli attaccanti fino al portiere”.

Il mister ex Palermo sottolinea quanto sia importante con impegni ravvicinati avere una panchina lunga: “Domenica abbiamo fatto bene, così come nel secondo tempo contro il Giugliano. Il collettivo si è ben comportato, abbiamo lavorato in maniera corale. Certamente, avendo tre impegni in una settimana, avere una rosa profonda è fondamentale. Per questo cercheremo di attingere alle migliori risorse che abbiamo, cercando di mandare in campo quelli che sono più in forma”.

Infine un pensiero sul Messina, prossimo avversario: “Sarà una partita tosta, di sacrificio, in cui dovremo strizzare la maglia a fine gara dopo che avremo dato tutto. In questo campionato non ci sono partite semplici: il Messina è allenata da un ottimo mister, abituata a giocare sui ritmi alti. Dovremo cercare di farlo anche noi. Ma ciò che conta è l’atteggiamento: se entreremo in campo con lo stesso visto domenica ci sono buone possibilità di fare punti”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli