spot_img

Telimar, prima di Coppa Italia contro Anzio. Baldineti: “Girone difficile”

Inizia da Bologna la stagione agonistica del TeLiMar che sfiderà domani, sabato 8 ottobre, e domenica 9 ottobre nell’ordine Anzio Waterpolis, Rari Nantes Savona e i padroni di casa della De Akker nel girone C di Coppa Italia di pallanuoto maschile.

La carica di capitan Lo Cascio

«La De Akker, da neopromossa, avrà voglia in casa di qualificarsi alla fase successiva – fa notare il capitano del TeLiMar, Francesco Paolo Lo Cascio -. Anzio e Savona, invece, hanno cambiato molto delle loro formazioni. Quindi, saranno tre partite complicate. Guardando a noi, la squadra ha fatto un gran lavoro di preparazione – dice – con doppi allenamenti e palestra praticamente ogni giorno. Credo che saremo pronti per affrontare questo primo test ufficiale, grazie anche al fatto che da qualche settimana, oltre alla parte fisica, stiamo curando molto la nostra difesa», svela. Il Club dell’Addaura, per affrontare al meglio l’avvio di stagione, ha svolto alcune giornate di common training con il Trieste, stavolta in trasferta, contrariamente a quanto fatto negli ultimi anni: «È stato molto importante – afferma Lo Cascio –, soprattutto per acquisire l’intesa e capire a che punto siamo fisicamente e come squadra. Abbiamo perso giocatori forti, è vero, ma sono fiducioso sui nuovi innesti. Il nostro obiettivo è interpretare al massimo delle nostre possibilità il gioco che ha in mente il nostro coach Baldineti, fondato soprattutto sulla fase difensiva. Abbiamo ottime individualità che il tecnico riuscirà a fare girare all’unisono. Se riusciremo a fare questo, sarà una stagione divertente e ricca di emozioni».

LEGGI ANCHE -> Pallanuoto, missione Coppa Italia per l’Ortigia che sfida Trieste

Telimar, l’analisi di coach Baldineti

Scende nel particolare l’allenatore Marco Gu Baldineti: «Questo girone di Coppa Italia è forse il più difficile, perché anche il Savona ha cambiato tanti interpreti per rinforzarsi ulteriormente, a cominciare dal portiere, il nostro ex Nicosia. È sicuramente la favorita tra le quattro. Ma anche lo stesso Anzio ha cambiato tanto. Ha preso quattro giocatori croati molto bravi, oltre a Cuccovillo e Santini. È una buona squadra. Poi, c’è la Deakker, la neopromossa, che ha un buon organico. Si è rinforzata prendendo un grande giocatore come Di Napoli e poi gioca in casa. Saranno due partite, contro Anzio e Deakker in cui dovremo tenere altissima la concentrazione per poter vincere, mentre la sfida con il Savona sarà una partita difficilissima, ma ci proveremo. La preparazione di questo mese è stata molto pesante e sicuramente le giornate di Trieste sono state utilissime. Siamo andati ad affrontare una squadra che l’anno scorso è arrivata quarta in campionato, una squadra molto fisica, che negli anni non ha fatto altro che rafforzare un organico già completo». Quanto alle ambizioni per la prossima stagione, «è chiaro che noi siamo tra le squadre che hanno cambiato di più quest’anno – fa notare il tecnico -. Abbiamo perso diversi giocatori importanti, e ne abbiamo acquistati altri altrettanto importanti e, quindi, siamo una squadra quasi completamente nuova, specialmente nei ruoli chiave (portiere, centroboa, difensori). Quindi, abbiamo di sicuro bisogno di tempo. Quest’anno, l’obiettivo primario deve essere centrare i play-off in Campionato».

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli