spot_img

Supergiovane Castelbuono, Bognanni nel post partita con il Mazara

Angelo Bognanni si gode una Supergiovane Castelbuono vicinissima alla finale di Coppa Italia Eccellenza. Queste le sue parole dopo la vittoria sul Mazara: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e particolare. Avevo detto ai ragazzi che il Mazara è una società ambiziosa e una piazza importante, avrebbero fatto una grande partita con il cuore. Non dobbiamo dimenticare che siamo una neopromossa, stiamo facendo un buon cammino in campionato e ora abbiamo fatto una grande semifinale di coppa. Il ritorno sarà una battaglia sportiva, non abbiamo ancora fatto niente. Ci saranno altri 95 minuti di battaglia, la finale diventa un obiettivo e siamo sulla strada giusta”.

Al ritorno si potrebbe giocare al “Failla”. Un altro tassello importante per la crescita del movimento castelbuonese. Prosegue Bognanni: “Se non ci saranno problemi giocheremo nel nostro nuovo stadio. Voglio ringraziare la società e faccio i complimenti ai ragazzi. Da 4 mesi ci alleniamo e giochiamo sempre lontano da casa. Se abbiamo fatto buoni risultati è merito della società che non ci fa mancare nulla, e dei ragazzi che fanno sacrifici. Abbiamo uno degli ultimi budget in Eccellenza, questo vuol dire che stiamo facendo un ottimo lavoro. Se riusciremo a fare bene le ultime partite del 2023 ci giocheremo la finalissima ed è già un sogno”.

Supergiovane Castelbuono, Bognanni punta l’Athletic Club Palermo

Sabato la Supergiovane Castelbuono affronterà l’Athletic Club Palermo e Bognanni vuole fare ancora risultato: “Giocheremo contro un’altra grandissima squadra costruita per stare in alto. Abbiamo giocato contro Mazara 46, Don Carlo Misilmeri, Nissa, oltre alla semifinale di coppa. Ho qualche acciaccato, spero di recuperarlo per sabato perchè affronteremo una grande squadra. Anche se stanno vivendo un periodo di alti e bassi, è importante fare risultato anche lì per arrivare prima possibile alla salvezza”.

LEGGI ANCHE -> Highlights Mazara – Supergiovane Castelbuono (Coppa Italia Eccellenza)

In conclusione Bognanni rivendica il grande lavoro fatto con la Supergiovane Castelbuono. Un merito da condividere con Ivano Vetere, direttore sportivo dei giallo-neri: “Lavoriamo insieme dal 31 luglio, faccio i complimenti al ds Vetere che ha costruito una bella squadra. Abbiamo guardato prima l’aspetto umano e abbiamo cercato le caratteristiche che si sposano col mio modo di fare calcio. I ragazzi hanno fame, vengono da stagioni altalenanti, quindi giocano con voglia di rivalsa. I ragazzi sanno che se fanno bene quest’anno possono portarsi tutto nei prossimi anni. Costruire un grande gruppo è la base per poi introdurre basi tecnico-tattiche”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli