spot_img

Palermo, i precedenti senza Brunori: zero vittorie in trasferta, spettro Catanzaro

Matteo Brunori, dopo essere tornato al gol contro il Modena, dovrà saltare il match tra Catanzaro e Palermo per squalifica: i precedenti non sorridono ai rosanero. La squadra di Eugenio Corini perde il suo capocannoniere (8 gol in 21 partite), ma non solo. Nelle poche partite in trasferta in cui era assente oppure non ha giocato da titolare, i siciliani non hanno mai vinto. E c’è una curiosa circostanza che riguarda proprio il prossimo avversario.

Palermo, solo 2 precedenti senza Brunori

Da quando è arrivato a Palermo, capitan Brunori ha raramente mancato l’appuntamento della partita, indipendentemente dall’allenatore che era alla sua guida. Lo testimoniano le 107 presenze in 3 anni, corredate da 57 gol e 11 assist. La sua resistenza è sempre stata un pregio su cui i rosanero hanno sempre potuto contare. Inoltre, difficilmente è incappato in squalifiche o infortuni che l’hanno tenuto lontano dai campi.

I dati parlano chiaro. Da quando è arrivato in rosanero Brunori ha saltato solo 2 incontri. Entrambi risalgono alla scorsa stagione ed hanno avuto esiti opposti. Nel match casalingo contro il Modena del 17 marzo 2023, l’attaccante fu costretto ad assentarsi per infortunio. I rosanero in quel caso riuscirono ampiamente a sopperire alla sua assenza, dominando il match e vincendo per 5-2

Un caso diverso riguarda la partita contro il Cagliari, giocata allo stadio Unipol Domus il 13 maggio 2023. Per la prima volta Brunori saltò una partita del Palermo perché squalificato (caso che si ripeterà questa settimana). I rosanero, pur avendo trovato il vantaggio con Segre, persero per 2-1. Una sconfitta decisiva per il mancato accesso ai playoff. Non è tuttavia l’unica occasione in cui i siciliani hanno avuto difficoltà lontano da casa senza di lui.

Palermo, Brunori da subentrato incide ma non in trasferta

Se ampliamo il discorso alle volte in cui Brunori non è stato schierato titolare, dalla stagione 2021-22 ad oggi, ci sono 7 precedenti. In Serie C, nell’annata da record con 29 gol stagionali. In qualche occasione l’attaccante ha risolto la partita da subentrato, come nelle sfide con Campobasso e Virtus Francavilla. Non si può dire lo stesso in trasferta, visto che, nelle 3 volte in cui è capitato, il Palermo non ha mai vinto e lui non ha mai segnato. Un dato che si lega a doppio filo alla partita di Catanzaro, trasferta in cui il numero 9 da quando è in Sicilia non ha mai giocato da titolare.

Nel 2021-22, giocò solo 14 minuti del match di Coppa Italia di Serie C, con i rosa già sotto 1-0. Ma era un Palermo con diverse riserve e poco interessato al percorso nel torneo. Nella stessa stagione scese in campo per 8 minuti nella partita di campionato, terminata 0-0. Una partita condizionata dal focolaio di Covid-19 che coinvolse praticamente tutto il gruppo squadra, Brunori compreso. Il capitano si negativizzò, infatti, poco prima della partita e scese in campo per onore di firma. L’ultimo match in cui è subentrato in trasferta risale allo scorso anno a Parma. Partita persa 2-1, col giocatore reduce da un infortunio e con pochi minuti nelle gambe.

Il peso dell’assenza di Brunori

È lecito quindi chiedersi perché sia stata così determinante, sino ad oggi, l’assenza di Brunori in trasferta per il Palermo. Naturalmente, tralasciando l’ovvio valore del calciatore, indiscusso e indiscutibile leader del reparto d’attacco dei rosanero. Alla base ci potrebbe essere la grande mobilità del centravanti italo-brasiliano. La sua capacità di venire fuori dall’area di rigore a prendersi palla e delle volte inventare delle parabole velenosissime dà una marcia in più. Ma anche la tendenza della squadra a giocare spesso di rimessa lontano dallo stadio Renzo Barbera.

I rosanero infatti difficilmente hanno imposto il loro gioco in trasferta, ma molto più spesso hanno sfruttato l’atletismo dei propri calciatori per colpire gli avversari. E proprio negli spazi Brunori ha spesso dimostrato di saper trovare il giusto modo di punire. Un esempio sono i gol segnati lo scorso anno ad Ascoli e Venezia, quando il numero 9 ha preso d’infilata le rispettive difese.

Adesso bisognerà capire come Eugenio Corini deciderà di sostituire Brunori. È difficile, dopo la doppietta segnata al Modena, che non si riparta da Edoardo Soleri. Non è da escludere però che il tecnico scelga di giocarsi anche la carta Leonardo Mancuso. A meno di clamorose novità provenienti dal calciomercato.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli