spot_img

Giugliano-Catania, precedenti: etnei imbattuti, ultimo successo nel 1999

Il Catania attende la sfida in terra campana contro il Giugliano, in uno dei match che compongono la 15a giornata di Serie C Girone C. Sarà la prima in trasferta per Cristiano Lucarelli, che vorrà indubbiamente dare seguito alla vittoria casalinga con la Turris. Al cospetto dei rossazzurri ci sarà un organico che sta andando oltre le aspettative, ovvero il Giugliano allenato da Valerio Bertotto, reduce da quattro risultati utili consecutivi. Questi i precedenti tra Giugliano e Catania.

LEGGI ANCHE -> Catania, Lucarelli: “A Giugliano per vincere, non farò il manager all’inglese”

Giugliano-Catania, il bilancio complessivo dei precedenti

Solo un precedenti tra Giugliano e Catania giocato allo stadio “Alberto De Cristofaro”. Si tratta della sfida risalente alla stagione 1998/99, conclusasi con la promozione degli etnei in Serie C1. In Campania, la gara si concluse sul punteggio di 1 a 1, ed entrambe le reti furono realizzate su calcio di rigore: vantaggio dei padroni di casa con Campilongo; pareggio dei rossazzurri con Tarantino, che dagli undici metri trafisse l’estremo difensore giuglianese Mezzacapo..

Ultimo successo etneo nel 1999

Come già riportato nel paragrafo precedente gli incontri tra Giugliano e Catania negli anni passati non sono andati oltre le due sole sfide. Giugliano che non si è mai imposto con una vittoria sui rossazzurri, mentre l’unico successo del Catania risale alla stagione 1998/99. Quell’anno la situazione era differente rispetto al contesto attuale: il Catania veleggiava nelle zone nobili della classifica e, a fine torneo, si aggiudicò la promozione nella serie superiore vincendo il duello testa a testa coi corregionali del Messina. Il Giugliano, invece, dopo una partenza in sordina riusci ad ottenere la salvezza. Ma andiamo sul dettaglio dell’unico precedente ai piedi dell’Etna.

14 marzo 1999: al Massimino, all’epoca ancora chiamato Cibali, il Catania di Piero Cucchi ospita un Giugliano che staziona a metà classifica. Il Catania ha bisogno di punti per mantenere la vetta della testa, considerato che alle spalle è tallonato dalle inseguitrici Messina e Benevento. Il Catania approccia alla grande quella gara, ipotecando la vittoria già nei primi nove minuti: vantaggio rossazzurro con Umberto Brutto, bissato da Roberto Manca già al nono minuto. I rossazzurri, appagati dal doppio vantaggio, si fanno bucare ad inizio ripresa con la rete di Pisani per la squadra allenata da Guglielmo Ricciardi. Nel finale, però, il Catania chiude la pratica realizzando la terza rete con il centrocampista Igor Marziano.

A cura di Davide Villaggio

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli