spot_img

Catanzaro, prossimo avversario Palermo: Vivarini in caduta, ko e mercato spento

Il Palermo è all’opera per preparare la trasferta a Catanzaro, prossimo avversario che affronterà venerdì 26 gennaio. Rosanero ancora sulle montagne russe visto che, dopo la sconfitta contro il Cittadella, è arrivato il 4-2 sul Modena. Difficile capire però se questo successo possa essere la nascita di un nuovo percorso, come direbbe Eugenio Corini, oppure solo una tappa di questa pazza stagione. Di fronte ci sono i giallorossi di Vincenzo Vivarini, che non stanno vivendo un grande momento di forma. Riusciranno i siciliani a vendicarsi della sconfitta rimediata nella partita d’andata? In attesa di scoprirlo ecco un focus sul Catanzaro, prossimo avversario del Palermo.

Catanzaro, prossimo avversario Palermo: statistiche e curiosità

Abbiamo già scritto in passato della storia del Catanzaro, prossimo avversario del Palermo in questa Serie B. I calabresi sono al loro 29° campionato cadetto, con 3 promozioni centrate negli anni ’70 del Novecento. I giallorossi sono reduci da una cavalcata trionfale nell’ultimo campionato di Serie C. Oggi, da squadra neopromossa, lotta per i playoff di Serie A, con una società ambiziosa che vorrebbe riportare la Calabria nel massimo campionato.

Il calcio espresso dalla squadra di Vivarini è uno dei più divertenti della categoria, ma è anche molto dispendioso. E forse non è un caso che il Catanzaro, dopo un buon avvio, abbia adesso un po’ di fiato corto. Lo dimostrano le 4 sconfitte nelle ultime 5 partite e il 7° posto in classifica. Piazza comunque onorevolissima per una neopromossa, a -2 da una squadra come il Palermo, data da tanti come tra le favorite per vincere il torneo.

Sin qui i giallorossi hanno centrato 10 vittorie, 3 pareggi e 8 sconfitte, con 33 gol fatti e 30 subiti. Significa che nelle partite dei calabresi si vedono in media 3 gol. Insomma, difficilmente ci si annoia guardando il Catanzaro. Media per altro uguale a quella del Palermo, che ha segnato 36 gol ma ne ha subiti 27.

A dicembre la vittoria dei giallorossi a Palermo, poi la crisi

Catanzaro e Palermo si sono affrontate meno di due mesi fa, il 1° dicembre 2023. Allora i rosa erano in piena crisi di gioco e risultati e persero 1-2. Ma a fare scalpore fu la grande organizzazione degli uomini di Vivarini, che inflissero una dura lezione tattica ai siciliani. Dopo quel successo, replicato la settimana dopo col Pisa, qualcosa nei giallorossi è cambiato.

Infatti, sono arrivate una vittoria e ben 4 sconfitte, che hanno fatto scivolare i calabresi ai margini della zona playout. La prima sconfitta è arrivata ad Ascoli per 1-0. Poi c’è stata la clamorosa rimonta da 2-0 a 2-3, patita in casa contro il Brescia. Infine, lo stop, ancora per 1-0, contro la Reggiana. La vittoria per 5-3 contro il Lecco (partita anche quella caratterizzata da sorpassi e contro sorpassi) è stata poi cancellata dalla netta batosta patita contro la Feralpisalò (3-0 per i gardesani).

A finire sul banco degli imputati è comunque la difesa, che da tempo incassa tanto. Soprattutto per il modo spregiudicato di intendere il calcio che ha questa squadra. Forse non a caso dal calciomercato è arrivato in primis un difensore centrale. Si tratta di Matias Antonini Lui, uno dei migliori prospetti della Serie C, proveniente dal Taranto. Certo però che in generale le trattative in entrata non decollano. Anzi i calabresi stanno per cedere Panos Katseris, una delle sorprese di questa prima parte di stagione, al Lorient, in Francia.

LEGGI ANCHE -> Palermo, i precedenti senza Brunori: zero vittorie in trasferta, spettro Catanzaro

Feralpisalò-Catanzaro, gli highlights del prossimo avversario Palermo

Questi gli highlights di Feralpisalò-Catanzaro, ultimo match del prossimo avversario del Palermo.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli