spot_img

Catanzaro, prossimo avversario Palermo: superata la crisi, Vivarini punta ai playoff

Il Palermo tornerà in campo già nelle prossime ore per preparare la sfida interna contro il Catanzaro. I giallorossi, reduci da una vittoria importante nel derby contro il Cosenza, allontanano la crisi di risultati e arrivano allo stadio Renzo Barbera a pari punti coi rosa. Questi ultimi non sono riusciti a convincere l’ambiente di essere venuti fuori dalle difficoltà, nonostante le parole al termine dell’1-1 contro la Ternana. In attesa di una sfida che potrà dire molto per la lotta playoff, ecco una scheda sul Catanzaro, prossimo avversario del Palermo.

LEGGI ANCHE -> Risultati e classifica Serie B: Catanzaro vince il derby e aggancia il Palermo

Catanzaro, prossimo avversario Palermo: statistiche e curiosità

Il Catanzaro, prossimo avversario del Palermo, è tornato a giocare in Serie B dopo 17 anni d’assenza, quando retrocedette e andò incontro al primo fallimento nel 2006. Quest’anno disputa il 29° campionato cadetto della sua storia, torneo mai vinto in quasi cent’anni di storia. Eppure i giallorossi hanno centrato ben 3 promozioni in Serie A, tutte negli anni ’70 del secolo scorso. In un caso chiusero terzi (allora non c’erano playoff, ma solo promozioni dirette) nel 1970-71. Nelle altre due promozioni, nel 1975-76 e nel 1977-78, i giallorossi si classificarono secondi.

Quest’ultima promozione aprì il ciclo più glorioso del Catanzaro, la prima squadra calabrese ad arrivare in Serie A. Se dopo le prime due promozioni arrivarono immediate le retrocessioni, dal 1979 al 1983 i giallorossi riuscirono a mantenersi in massima serie. E anche a buoni livelli, sono ad arrivare al settimo posto nella stagione 1981-82.

Risultati mai replicati negli anni successivi, quando si assistette ad un continuo ridimensionamento del Catanzaro fino all’onta del fallimento. Il primo avvenne nel 2006, quando i giallorossi poterono usufruire del Lodo Petrucci e ripartire dalla Serie C2. Ma ce ne fu un secondo nel 2011, quando il ramo sportivo d’azienda venne rilevato per mantenere il titolo in Lega Pro Seconda Divisione. La gestione della famiglia Cosentino e poi di Floriano Noto ha portato i calabresi a risalire, sino alla promozione da record dello scorso anno dalla C alla B.

La conferma di Vivarini paga: playoff possibili

Tra gli uomini più importanti nella risalita del Catanzaro verso la Serie B c’è sicuramente Vincenzo Vivarini, tecnico dei giallorossi dal 2021. Da sempre interpretato dai media come un allenatore con tante idee ma con un curriculum tutto sommato “normale”, Vivarini ha dato una svolta alle qualità dei calabresi. Nel corso degli anni gli è stata costruita intorno una squadra, a cui lui ha passato le sue idee di un 4-3-3 davvero molto offensivo e spregiudicato. Idee che hanno portato il Catanzaro ad arrivare 2° nel 2021-22 e alla vittoria nel 2022-23. Annata chiusa con il record assoluto di punti (96) nella storia della Serie C e il dato impressionante di 102 gol segnati in campionato.

Ovvia naturalmente la riconferma del tecnico e di molte pedine di quel gruppo come Andrea Fulignati, Jari Vandeputte, Dimitrios Sounas e Pietro Iemmello. Gruppo poi puntellato dal d.s. Giuseppe Magalini con alcuni giocatori di categoria come Alfredo Donnarumma, ma essenzialmente rimasto invariato rispetto lo scorso anno. È forse anche per via di un meccanismo ben oleato che il Catanzaro ha iniziato alla grande il torneo. Superando anche alcuni momenti di difficoltà, come quello attraversato fino poco prima dell’ultima pausa per le nazionali. I giallorossi tra fine ottobre e inizio novembre avevano incassato ben 3 sconfitte di fila, mettendo anche in dubbio quanto fatto fino a quel momento.

Vivarini e i suoi ragazzi non si sono però lasciati scoraggiare e, sfruttando al meglio la sosta, hanno lavorato per arrivare a mille al derby contro il Cosenza. Contro i Lupi, pur mettendo da parte la consueta mentalità iper offensiva che la caratterizza, i giallorossi hanno dominato e vinto l’ultimo match, agganciando in classifica proprio il Palermo. Una squadra che per certi versi sembrava vivere lo stesso problema del Catanzaro, ma che ancora oggi non sembra dare le giuste risposte. Occhio comunque all’entusiasmo dei calabresi, che sembrano avere le carte in regola per essere la migliore tra le neo promosse a fine anno e centrare un piazzamento playoff.

Catanzaro-Cosenza, gli highlights del prossimo avversario Palermo

Questi gli highlights di Catanzaro-Cosenza, match vinto dai giallorossi con un perentorio 2-0. I gol, uno per tempo, portano le firme di Pietro Iememllo e Tommaso Biasci

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli