spot_img

Catania, Peralta: “Un onore vestire questa maglia, grande feeling con Lucarelli”

Diego Peralta è ufficialmente un nuovo giocatore del Catania e si è presentato ai tifosi rossazzurri parlando sui canali ufficiali della società etnea. Il calciatore, che arriva a titolo definitivo dal Foggia, ha espresso grande voglia e carica per questa nuova esperienza. Alle spalle già due promozioni con Pisa e Ternana, dove ha costruito un ottimo rapporto con Cristiano Lucarelli. Ed è probabilmente anche per questo che Peralta ha scelto Catania.

Catania, Peralta: “L’atmosfera allo stadio mi ha impressionato”

Queste le prime parole di Peralta come calciatore del Catania: “Sono felice e mi sento pronto a vestire questa maglia. Sono onorato di essere qui e non vedo l’ora di giocare nel nostro stadio. Sono venuto qui da avversario nel girone d’andata (con il Foggia, n.d.r.), l’atmosfera di Catania mi ha impressionato”.

Peralta è italiano ma ha origini argentine, cosa che a Catania non passa mai inosservata. Proprio il calciatore parla del suo modo di giocare, per lui in simbiosi con queste origini: “Sono contento delle mie origini argentine, lì c’è un calcio fatto di grande tecnica in cui mi rivedo molto. Mi piace legare il gioco e dare qualità alla squadra. Posso ricoprire più ruoli in campo. In questi anni è mi capitato di giocare da trequartista, da esterno, da mezzala. Detto ciò, l’importante è il risultato della squadra. Mi metto a disposizione del mister”.

LEGGI ANCHE -> Catania-Brindisi, probabili formazioni: Lucarelli lancia Peralta e Cicerelli

Peralta: “Con Lucarelli vissuti anni importanti. I playoff…”

Come detto, Peralta è italiano, più precisamente è nato a Livorno. La stessa città che ha dato i natali a mister Lucarelli. Il calciatore si è così espresso sul rapporto con il tecnico toscano, soprattutto dell’esperienza alla Ternana: “Con lui ho vissuto due anni importanti con la promozione in Serie B e la salvezza nel campionato successivo. Abbiamo vissuto dei momenti molto belli. E poi veniamo dalla stessa città, quindi c’è un buon feeling”.

In carriera Peralta ha centrato un’altra promozione dalla C alla B, con la maglia del Pisa. In quel caso i nerazzurri passarono dai playoff per salire di categoria: “Quella è stata una stagione importante, con Rino Gattuso in panchina. Un’annata complicata, finita nel migliore dei modi con la vittoria ai playoff. Anche in Spagna mi è capitato di arrivare agli spareggi promozione, perdendo in finale. Ma in generale i playoff possono regalarti tanto”.

Peralta: “Conosco diversi calciatori del Catania. Ci sono margini di miglioramento”

Peralta si sofferma poi su alcuni elementi con cui ha condiviso lo spogliatoio in passato: “Celli e Kontek sono due grandi compagni e amici. Ho avuto anche la possibilità di giocare con Zammarini. Quindi conosco diversi giocatori di questo gruppo. Credo che questa squadra possa fare molto più di quanto fatto sinora”.

Per Peralta i rossazzurri non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale. Ma c’è ancora modo di emergere: “Ci sono grandi margini di miglioramento, dobbiamo risalire la classifica nonostante le altre squadre sono distanti. Però ci sono sia le partite che il tempo per migliorare”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli