spot_img

Catania, Di Carmine: “Tanto entusiasmo, accetto pressioni. Quanti gol? Vedremo”

Samuel Di Carmine è stato uno dei protagonisti della presentazione della squadra del Catania a Palazzo degli Elefanti, sede del Comune. L’attaccante, colpo da 90 del mercato etneo, si è fermato a parlare con la stampa locale al termine della manifestazione, esprimendo tutta la sua gioia per essere arrivati in rossazzurro. Di Carmine si dice già pronto per l’esordio del Catania con il Crotone, venerdì 1 settembre.

LEGGI ANCHE -> Crotone, Zauli sfida il Catania: “Vogliamo iniziare bene la stagione”

Catania, Di Carmine: “Grazie ai tifosi: mi serviva il loro entusiasmo”

L’arrivo di Di Carmine a Catania ha acceso l’entusiasmo della piazza così come quella del calciatore: “Ringrazio tutti per l’accoglienza ricevuta, per me è stata un’emozione incredibile. Ci tengo soprattutto a ringraziare i tifosi, perché mi hanno subito dato grande entusiasmo e ne avevo bisogno. Non vedo l’ora di iniziare venerdì”.

Il ritmo partita, probabilmente è ancora lontano. Ma Di Carmine è carico per la prima partita col Crotone: “Mi sono allenato per un mese a Perugia, quindi non sto male come condizione fisica. Ho bisogno di un po’ di tempo, però spero di iniziare già bene dalla prima partita. Se sarò nell’undici titolare? Lo deciderà il mister, questo ancora non lo so”.

“Gol? Non prometto numeri, sarà bello giocare davanti da 20.000 tifosi”

Le ultime annate di Di Carmine, seppur vissute tra Serie A e Serie B, non sono state per lui troppo soddisfacenti. Ecco perché la volontà di ripartire con un progetto importante, anche se in C: “Sono venuto qui con grande entusiasmo, per far capire a tutti chi sono per davvero. Gli ultimi due anni per me sono stati difficili, ma sono contento di essere qua. Credo che con questo calore farò bene”.

“Questa è una piazza calorosa” dice l’attaccante, “che chiede tanto e per un attaccante è anche bello questo. Perciò è una pressione che accetto volentieri. Sarà bello giocare davanti a 20.000 persone, non vedo l’ora. Quanti gol farò? Non posso prometterlo, cercherò di onorare la maglia al massimo, poi tireremo le somme a fine anno”.

Insomma Catania serve per mettere un altro punto esclamativo alla sua carriera: “Ho un’età in cui cercavo un’emozione simile, altrimenti avrei smesso di giocare. Nel calcio a 34 anni si comincia ed essere in età avanzata. Ho trovato qui a Catania quello che cercavo”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli