spot_img

Avellino, Pazienza: “Messina squadra in salute, dobbiamo vendicare l’andata”

Michele Pazienza vuole un Avellino capace di battere il Messina. Alla vigilia della sfida dello stadio “Partenio – Lombardi”, valida per la 25a giornata di Serie C Girone C, il tecnico degli irpini ha parlato così: “La settimana è andata molto bene, come succede ogni volta che veniamo da un risultato importante. Dovremo farci trovare pronti a giocare contro un avversario difficile da affrontare. Il Messina è in salute, ha cambiato sistema di gioco e nel girone di ritorno ha ritrovato gli equilibri giusti”.

Pazienza sa quanto sia importante per l’Avellino tornare a vincere in casa. Un successo che manca da fine ottobre ma che sembra essere ormai nell’aria: “Vittorie come quella di Monopoli ti danno nuova linfa. Abbiamo recuperato importanti energie fisiche e mentali, abbiamo lavorato in maniera serena e positiva. Domenica dovremo affrontare una situazione che di recente ci ha creato non pochi problemi, anche se la classifica rende orgogliosi me, lo staff, la società e i calciatori. Dobbiamo vincere a tutti i costi, sarebbe il giusto premio per il lavoro svolto dai ragazzi”.

LEGGI ANCHE -> Avellino-Messina, probabili formazioni: tornano Fumagalli e Ortisi, Lia dal 1′

Avellino, Pazienza sfida il Messina

Contro il Messina, Pazienza darà ancora fiducia ai nuovi acquisti dell’Avellino di gennaio. In primis Frascatore, che bene ha fatto al debutto: “Ha avuto un grande impatto, ma ce lo aspettavamo da un giocatore come lui. Ora viene la parte più difficile, ovvero confermare le attese che lui stesso si è creato con questo esordio. Llano rispetto agli altri acquisti di gennaio ha bisogno di più tempo per crescere di condizione. D’Ausilio è un giocatore che per caratteristiche può essere schierato in diverse zone del campo”.

Infine Pazienza ripensa alla sfida di andata, vinta dal Messina contro l’Avellino. Una partita considerata stregata dal tecnico dei biancoverdi: “All’andata eravamo decimati, c’erano tante squalifiche e tanti infortuni. Al di là di questo è stata una partita maledetta, dobbiamo cercare di fare meglio ma da allora sia noi che loro siamo cambiati tanto. Noi abbiamo maggiore conoscenza dei nostri calciatori, dovrà cambiare il risultato”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli