spot_img

Avellino-Messina (risultato 0-1), highlights: giallorossi corsari, decisivo Manetta

Ennesimo successo esterno del Messina che batte anche l’Avellino, una delle big di questo torneo, col risultato di 0-1. Primo tempo combattuto, con tanto nervosismo soprattutto negli irpini, ma con il gol di Manetta che di fatto indirizza la gara dei giallorossi. Nel secondo tempo la squadra peloritana gestisce il vantaggio, non senza qualche patema. Anche perché gli uomini di Modica sprecano più volte la rete del raddoppio. Alla fine, però, arrivano ancora 3 punti che lanciano il Messina a 32 punti, allungando sulla zona playout.

Avellino-Messina, le formazioni ufficiali

L’Avellino scende in campo con un 3-4-3 che vede, davanti al portiere Ghidotti, una linea difensiva composta da Frascatore, Cionek e Rigione. A centrocampo ci sono gli esterni Cancellotti (che vince il ballottaggio con Ricciardi) e Tito e gli interni De Cristofaro e Palmiero. In avanti D’Ausilio, Patierno e Sgarbi.

C’è qualche sorpresa anche nel Messina, che però conferma il classico 4-2-3-1. Il pacchetto difensivo vede Fumagalli in porta, protetto da Lia, Manetta, Dumbravanu e Ortisi. A centrocampo Frisenna e Franco mentre sulla trequarti Ragusa rileva Rosafio, col capitano che divide il reparto con Emmausso e Zunno. Unica punta l’ex biancoverde Plescia.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C oggi: successi in rimonta per Juve Stabia e Latina

Primo tempo dai due volti: segna Manetta, poi tanto nervosismo

Entrambe le squadre decidono di giocarsi la gara a viso aperto. La prima occasione arriva al 4′ ed è dell’Avellino. Il tutto nasce da un angolo di Tito che trova libero in area Patierno. L’attaccante coordina perfettamente il destro al volo, ma è grande il riflesso di Fumagalli, che respinge il pallone. Il Messina risponde con una sortita di Zunno, che si accentra da sinistra ma calcia debolmente su Ghidotti.

I ritmi si abbassano un po’, con le due formazioni a caccia del giusto pertugio per trovare la rete. Cosa che riesce al Messina al 26′. Da corner la palla arriva Manetta, che tenta prima di battere di testa, poi con un sinistro un po’ sporco ma beffardo per Ghidotti. La palla si infila piano all’angolino per lo 0-1 peloritano.

Reazione immediata dell’Avellino, con D’Ausilio che sfrutta una sponda di Patierno e calcia col sinistro da fuori. Fumagalli legge bene il tiro e respinge in angolo. La frazione di gioco si chiude con la pressione alta dei padroni di casa, che sfiorano ancora il pareggio. È Sgarbi che supera Dumbravanu e Ortisi e prova il tiro in diagonale rasoterra, su cui Fumagalli è ancora una volta strepitoso nel respingere. Tanto nervosismo, con tanti falli e un’espulsione per parte di componenti dalla panchina.

Secondo tempo in apnea

Un cambio nell’intervallo per l’Avellino, con Rigione che lascia il campo per l’ex Catania e Palermo Dall’Oglio. La ripresa parte come nel primo tempo a spron battuto, per cercare il gol. Sfiora il raddoppio il Messina con Emmausso, con un mancino velenoso che sfiora palo alla sinistra di Ghidotti. Risponde Cionek, con un colpo di testa su azione di calcio d’angolo, ma Fumagalli è reattivo e respinge.

L’Avellino si proietta in avanti a caccia del pari, ma lascia praterie smisurate al Messina. In una di queste occasioni, al 63′, i peloritani gettano via la possibilità di raddoppiare. Emmausso lancia Plescia a tu per tu con Ghidotti, ma l’ex di giornata grazia il portiere mandando a lato di un soffio. Gli irpini non ci stanno, provando a mettere dentro tutti gli attaccanti che hanno in rosa. Ci provano i subentrati Gori e Marconi, ma entrambi producono occasioni imprecise. L’Avellino prova sino all’ultimo il forcing, ma non riesce a creare pericoli alla porta di Fumagalli. Il Messina ringrazia ed ora la zona playout sembra un lontano ricordo. I giallorossi possono legittimamente ambire a qualcosa di più.

Avellino-Messina, gli highlights

Andiamo ora a vedere gli highlights di Avellino-Messina.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli