spot_img

Aspra, Ferrara resta in panchina: la salvezza passa dall’ex San Giorgio Piana

Giuseppe Correnti non è più l’allenatore dell’Aspra, la squadra viene affidata al vice Giancarlo Ferrara. Questa l’indiscrezione raccolta nelle ultime ore e riportata in esclusiva dalla redazione di Sporticily.it, dopo il comunicato gialloverde, che informa di una rescissione consensuale tra Correnti e la società del presidente Salvatore Arena. L’Aspra intanto domani sarà sul campo, per preparare l’impegno di domenica pomeriggio contro l’US Mazara 46.

Fatale per il rapporto tra Correnti e la compagine asprense il ko con il Geraci. La sensazione però è che il tecnico gialloverde e la società non abbiano deciso di separarsi per la sconfitta. La scelta sembra essere arrivata per il modo in cui si stavano mettendo le cose da un po’ di tempo a questa parte. Una sola vittoria nelle 12 partite disputate in campionato, 4 miseri pareggi da sommare a 7 pesanti sconfitte. Gialloverdi con il secondo peggior attacco con 9 gol fatti e seconda peggior difesa con 24 reti incassate. Segnali inquietanti nell’ultima sfida al Santissima Trinità: l’Aspra ha preso il primo gol dopo neanche un minuto sul cronometro, ha cambiato due giocatori al trentesimo, non ha praticamente calciato verso la porta avversaria ed è uscita sconfitta 4-0 da uno scontro diretto per la salvezza, dopo la debacle interna rimediata con il Favara.

LEGGI ANCHE -> Eccellenza Sicilia Girone A, risultati 12a giornata: impresa Marineo a Favara

Aspra in mano a Ferrara: l’ex Palermo sa già come si fa

Passione, abnegazione e grinta da vendere. Tre delle tante caratteristiche che fanno parte del bagaglio tecnico e personale del tecnico nuovo tecnico dell’Aspra, Giancarlo Ferrara.

La società gialloverde si sta preparando alla seconda parte del corrente girone A di Eccellenza, con l’obiettivo di migliorare quanto fatto finora. Si spera possa essere una buona fetta di campionato da ricordare per Ferrara, il quale ha avviato la sua carriera da allenatore nel 2016. Nello stesso anno il debutto in Promozione con il Cus Palermo, con cui otterrà l’accesso in Eccellenza attraverso la vittoria della Coppa Italia. Le successive esperienze professionali con altre società dilettantistiche saranno quelle con Cephaledium (esperienza nella quale vincerà il campionato di Promozione) e Acquedolcese, prima di allenare il San Giorgio Piana nell’ultima stagione. Con gli Arbereshe ha raggiunto il salto dalla Prima Categoria alla Promozione, vincendo la Coppa di Sicilia. Oggi, a lui l’obiettivo di portare in porto una barca che sembra essere affondata già a fine novembre.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli