spot_img

Troina, niente Eccellenza: “Ci abbiamo provato, non ci sono le condizioni”

Il calcio siciliano perde un’altra squadra importante nel proprio panorama dilettantistico. Stiamo parlando del Troina, formazione che non si iscriverà al prossimo campionato. La compagine rossoblu è reduce dalla scorsa stagione in cui è retrocessa dalla Serie D, al termine di un cammino già molto impervio. Quest’anno ci si aspettava la presenza ai nastri di partenza del campionato di Eccellenza, con ogni probabilità nel girone B. Tuttavia nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata la comunicazione ufficiale, che di fatto pone fine al cammino della squadra. Un comunicato scritto con grande dolore, ma anche con la consapevolezza della mancanza di elementi e di condizioni per continuare a fare calcio a certi livelli.

LEGGI ANCHE -> Giarre, ricorso last-minute o niente iscrizione in Serie D: è rebus stipendi. Mancini…

Troina, il comunicato sulla mancata iscrizione

Andiamo allora a riportare quello che è il comunicato con cui la società annuncia la mancata iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza.

“Nonostante gli sforzi, l’impegno e la forte volontà della società nel ricercare una possibile soluzione e convergenza da parte di altri soggetti esterni alla società, con amarezza e non dopo una ponderata valutazione, la scelta di chiudere lo splendido percorso calcistico della nostra storica società. Ci abbiamo creduto fino all’ultimo, abbiamo avuto diverse interlocuzioni con l’Amministrazione comunale, altri possibili sponsor, ma gli incontri non hanno di fatto generato le minime condizioni che potessero giustificare la continuazione della nostra esperienza calcistica.

Ringraziamo il nostro maggiore sponsor, Giovanni Alì, che in tutti questi anni ha creduto nella nostra società. Il suo impegno e la sua passione ci hanno consentito in questi anni di raggiungere e mantenere una categoria calcistica di tutto rispetto. Senza di lui non avremmo potuto certamente raggiungere traguardi importanti, contribuendo anche ad una maggiore qualificazione del nostro territorio in termini di visibilità e non solo. Ad oggi però ha dovuto prendere atto anche di una situazione e uno scenario non certamente favorevoli e partecipativi. Ringraziamo quanti in questi anni ci sono stati vicini, dirigenti, tifosi, l’Amministrazione Comunale, sponsor e quanti, in varie modalità, ci hanno sempre sostenuto. Auguriamo il meglio a chi vorrà proseguire”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli