spot_img

Sorrento, prossimo avversario Messina: a novembre la svolta, vivo il sogno playoff

Il Messina è già al lavoro in vista del match contro il Sorrento, che i peloritani affronteranno nella 26a giornata di Serie C Girone C. La partita è in programma allo stadio Franco Scoglio mercoledì 14 febbraio alle ore 18:30. I giallorossi hanno vinto 6 delle ultime 10 gare e sono imbattuti dallo scorso 7 gennaio, quando persero contro l’Audace Cerignola. Di fronte ci sono i rossoneri, reduci da una battuta d’arresto contro il Picerno. Occhio, però, perché i campani sono una delle squadre rivelazione di questo torneo. Scopriamo qualcosa in più sul Sorrento, prossimo avversario del Messina.

Sorrento, prossimo avversario Messina: statistiche e curiosità

La storia del Sorrento, prossimo avversario del Messina, è stata raccontata alla vigilia della sfida d’andata. I rossoneri mancavano dalla categoria da più di 10 stagioni, rivelandosi quest’anno come una delle squadre rivelazione del torneo. L’avvio di campionato non è stato dei più semplici, con 4 sconfitte e 2 pareggi nelle prime 6 partite. Uno start che preannunciava un’annata complicata, da cuore in gola per centrare una salvezza sofferta.

Due tappe fondamentali hanno invece cambiato il cammino del Sorrento, rilanciandolo in classifica. La prima è proprio la partita d’andata contro il Messina, coincisa con la prima vittoria in campionato, alla 7a giornata. Il secondo momento chiave è rappresentato invece dal pari ottenuto a Foggia, in inferiorità numerica, il 4 novembre 2023. Un risultato che, alla lunga, ha salvato la panchina al tecnico Vincenzo Maiuri e permesso alla squadra di trovare nuove certezze.

Da allora, il Sorrento ha cominciato ad inanellare una serie di risultati positivi, risalendo passo dopo passo la graduatoria e attestandosi in zona playoff. Oggi i rossoneri sono all’8° posto in classifica, con 36 punti (come Audace Cerignola e Giugliano). I numeri parlano di 10 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte, con 27 gol fatti e 25 subiti.

Otto vittorie da novembre ad oggi: occhi puntati su Ravasio

Il lavoro di Vincenzo Maiuri, il tecnico che ha guidato il Sorrento alla promozione lo scorso anno, è sotto gli occhi di tutti. La squadra ha superato il momento iniziale di difficoltà pur non avendo al suo interno grossi nomi a disposizione. Basti pensare che i rossoneri hanno l’età media più bassa dell’intero Girone C (23 anni e 5 mesi) e uno dei valori di rosa meno alti del raggruppamento (insieme a Brindisi e Messina).

C’è quindi una similitudine tra le due squadre che si affronteranno questo mercoledì. In entrambi i casi si è tirato fuori il meglio da ogni singola risorsa, pur non avendo i budget delle big del campionato. Basti pensare al bomber del Sorrento, Mario Ravasio: un attaccante che in carriera non ha fatto più di 4 gol l’anno che quest’anno è già a 10 marcature. Un attaccante, quindi, rivitalizzato dalla cura Maiuri e dal suo 4-3-3.

Anche grazie alla vena realizzativa del centravanti classe 1998, il Sorrento ha risalito la china. Proprio dopo il pari contro il Foggia (in cui Ravasio ha segnato il gol dei campani), la squadra di Maiuri ha perso solo 2 volte nelle successive 13 partite, vincendo in 8 circostanze. Una marcia trionfale quella tenuta da novembre ad oggi che, se proiettata sull’intero campionato, avrebbe garantito al Sorrento di competere per il 3° posto.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C: il Latina sbanca Brindisi, Sorrento ko

Sorrento-Picerno, gli highlights del prossimo avversario Messina

L’ultima battuta d’arresto del Sorrento, prossimo avversario del Messina, è piuttosto recente. Infatti, nell’ultimo match casalingo i campani hanno perso 0-2 contro il Picerno. A decidere la contesa sono bastati le reti di Jacopo Murano e Alessandro Albertini. Questi gli highlights di Sorrento-Picerno.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli