spot_img

Messina, Raciti: “Vogliamo riprenderci, a Piovaccari serve tempo”

Ezio Raciti presenta la sfida del suo Messina in casa del Campobasso. Una sfida cruciale per la compagine peloritana, reduce dalla sconfitta interna contro la Juve Stabia ma comunque in grande forma. E poi si tratta di uno scontro diretto, che nel caso in cui venisse vinto darebbe grande vantaggio ai siciliani.

Nella conferenza stampa di presentazione, prima della partenza verso Campobasso, Raciti ha fatto capire che la squadra sta bene. Ci vuole la dimostrazione sul campo della reazione mentale: “La squadra ha lavorato bene con grande applicazione e molta professionalità. Una sconfitta non pregiudica quanto di buono fatto in precedenza e, durante il percorso, ci può stare avere anche qualche battuta d’arresto. L’importante è riprenderci e ripartire subito con un risultato positivo per raggiungere il nostro obiettivo”.

Raciti presenta il Campobasso

Si parla poi dell’avversario di turno. Il tecnico del Messina fa capire quanto potrebbe essere importante andare a fare risultato sul campo di una concorrente per la salvezza: “Il Campobasso è una squadra con un gruppo unito e molto ben amalgamato. Porta tanti giocatori in fase offensiva anche perchè i centrocampisti si inseriscono molto. Noi dobbiamo fare una gara molto attenta ai dettagli, dobbiamo essere propositivi. Dobbiamo porci l’obiettivo di vincere per recuperare ciò che abbiamo perso contro la Juve Stabia. L’ideale sarebbe stato affrontare questa gara a parità di partite giocate. La classifica attuale non è reale, ma giocheremo al massimo”.

Piovaccari, niente fretta

Raciti ha parlato anche della capacità, da parte dei suoi ragazzi, di affrontare partite in cui la posta in palio era alta. Ed elenca partite in cui alla fine è arrivato il risultato positivo. “Abbiamo già affrontato tante partite in cui c’era tanta pressione addosso. Pensiamo a partite come Palermo, Bari, Vibonese che era scontro diretto. Da questo punto di vista sono molto fiducioso, la nostra squadra ha superato le sue fragilità e ora ha anche una sua identità. Durante la settimana abbiamo lavorato sui dettagli. Vogliamo fare una grande partita”.

Capitolo organico. Il tecnico non avrà a disposizione lo squalificato Morelli ma porterà con sé Federico Piovaccari. Il bomber non è al meglio, ma Raciti non se ne vuole privare: “Piovaccari è un giocatore con un fisico importante ed è fermo da 20 giorni. Sarà necessario avere un po’ di pazienza prima di averlo al meglio delle sue condizioni. Valuteremo già domattina le sue condizioni per capire quanti minuti potrà avere nelle gambe”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli