spot_img

Picerno-Catania, probabili formazioni: ipotesi difesa a 4, Cicerelli scalpita

Nel recupero della ventiduesima giornata di Serie C, il Catania affronterà fuori casa il Picerno. Trasferta estremamente ostica per i ragazzi di mister Lucarelli, chiamati ad una vera prova di forza e di carattere al cospetto di una delle compagini più in forma del torneo di terza serie. In attesa del verdetto del campo, ecco le ultime notizie in merito alle probabili formazioni di Picerno-Catania.

Come arriva il Picerno

I prossimi avversari del Catania sono una delle grandi rivelazioni del Girone C. I melandrini infatti occupano i piani altissimi della classifica sin da inizio campionato, merito non solo della continuità di rendimento (in questo girone di ritorno il Picerno è ancora imbattuto), ma anche della perfetta sintonia tra gli schemi tattici ideati da mister Longo e la sua squadra, capace di divertirsi e far divertire, proponendo verosimilmente il miglior calcio dell’intero girone meridionale.

La probabile formazione del Picerno contro il Catania non dovrebbe essere troppo dissimile da quella vittoriosa sulla Turris. Il modulo sarà quindi il classico 4-2-3-1, all’interno del quale però spicca l’inconsueto dualismo tra i pali tra Merelli e Summa. Al centro della difesa sembra quasi certa la presenza del duo GilliAllegretto, sebbene non possa essere del tutto escluso l’impiego del nuovo arrivato Andrea Cadili. Sugli esterni tornerà a disposizione il terzino sinistro Guerra, con Pagliai che quindi dovrebbe essere ricollocato a destra al posto del grande ex Albertini. In mediana sembrerebbe intoccabile la coppia GalloDe Ciancio, mentre in avanti Maiorino agirà alle spalle di Murano. Qualche dubbio permane invece sulle fasce laterali, dove il capitano Esposito si contenderà la maglia da titolare con il neo acquisto D’Agostino. Sul versante opposto, l’altro volto nuovo Petito appare in vantaggio su Santarcargelo. Assente per infortunio l’altro ex Ceccarelli.

Come arriva il Catania

Se i prossimi avversari degli etnei viaggiano sulle ali dell’entusiasmo, i rossazzurri invece sembrano affetti dalla “sindrome” del Dr. Jekyll e Mr. Hyde, alternando ottime prestazioni a performance parecchio rivedibili. Mister Lucarelli è ancora alla ricerca del miglior assetto tattico e tecnico possibile, pertanto tornare da Picerno con un altro risultato positivo, dopo i due pareggi consecutivi colti con Monopoli e Foggia, potrebbe offrire spunti interessanti in vista del prosieguo del torneo.

Rispetto al pari di Foggia, la probabile formazione del Catania contro il Picerno potrebbe cambiare, incominciando proprio dall’assetto tattico. Il 3-4-1-2 delle ultime giornate potrebbe far spazio al 4-2-3-1, all’interno del quale Albertoni dovrebbe essere riconfermato a difesa dei pali. Kontek e Curado agirebbero così al centro della difesa, mentre Castellini verrebbe traslato sulla fascia sinistra. Uno tra Rapisarda e Bouah occuperebbe invece la corsia di destra. Scelte obbligate in mediana dove, tra squalifiche ed infortuni, Quaini e Welbeck sono gli unici centrocampisti disponibili. In avanti Peralta agirà da trequartista, con Cicerelli collocato sull’esterno sinistro ed uno tra Chiricò e Chiarella sulla fascia destra. Come terminale offensivo bisognerà capire se il tecnico livornese vorrà schierare ancora una volta Di Carmine o se invece gli preferirà Costantino. In dubbio Cianci, assente nel turno precedente.

Picerno-Catania, le probabili formazioni

Di seguito le probabili formazioni di Picerno-Catania, gara valevole per la ventiduesima giornata del Girone C della Serie C:

Picerno (4-2-3-1): Merelli; Pagliai, Allegretto, Gilli, Guerra; Gallo, De Ciancio; Petito, Maiorino, Esposito; Murano.

Catania (4-2-3-1): Albertoni; Bouah, Curado, Kontek, Castellini; Quaini, Welbeck; Chiricò, Peralta, Cicerelli; Di Carmine.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli