spot_img

Parma-Palermo, le pagelle: Soleri non basta, il ritorno di Buttaro è negativo

Il Palermo torna a casa a mani vuote dalla trasferta in casa del Parma: il risultato finale è di 2-1 e le pagelle non sorridono ai rosanero. La squadra di Eugenio Corini, falcidiata dalle assenze, non è riuscita a dare il meglio di sé. Ad approfittarne sono stati i crociati, che con due reti sono riusciti a scavalcare i rosanero nella classifica di Serie B e a tornare a piazzarsi in zona play-off. Agli ospiti invece non è bastata la rete realizzata da Edoardo Soleri, che aveva illuso i tifosi di potere quantomeno conquistare un punto.

Parma-Palermo, le pagelle dei rosanero: top e flop

PIGLIACELLI 5,5: Non ha colpe in occasione della rete dell’1-0, dato il siluro ben indirizzato di Benedyczak. Nella seconda rete invece avrebbe potuto fare di meglio. Per il resto, non è stato chiamato a fare molti altri interventi.

BUTTARO 5: Torna in campo dopo diverse settimane di assenza e non riesce a dare il meglio di sé. È colpevole prima di non avere coperto la marcatura di Benedyczak in occasione del gol 1-0 – lasciando l’arduo compito a Soleri – poi di avere tenuto in gioco Coulibaly in occasione della rete del 2-1. (dal 81′ MASCIANGELO 6: È chiamato nel finale a dare una spinta offensiva alla squadra sulla sinistra. Ci prova nel recupero accentrandosi e sfoderando un tiro debole che finisce tra le braccia di Buffon)

MATEJU 6: Oggi è chiamato ad un compito non semplice, dato che deve marcare Vazquez. Nel complesso la prestazione non è negativa. A metà del secondo tempo si sposta a destra, lasciando il centro della difesa a Lancini.

GRAVES 6: La sua prestazione sostanzialmente priva di sbavature in termini difensivi. Le sue condizioni fisiche tuttavia evidentemente non gli permettono di disputare i 90′ come a Modena, per cui a metà della ripresa viene sostituito. (dal 73′ LANCINI 5,5: Non collezionava minutaggio da tempi immemori ed è costretto, in virtù dell’emergenza, a rientrare in una gara particolarmente ostica. Poco dopo il cambio arriva la rete del 2-0, su cui non riesce a intendersi nel migliore dei modi con il resto del reparto).

VALENTE 5,5: I suoi cross faticano ad essere pericolosi, meglio in fase difensiva che in quella offensiva. Nel finale viene servito in modo ottimale da Damiani, ma il suo tiro non riesce a superare Buffon e termina di molto alto sopra la traversa.

SARIC 6: A centrocampo riesce a contrastare bene il gioco avversario e a tratti cerca anche di dare un contributo in chiave offensiva. Al 39′ ci prova con un piatto destro in diagonale su assist di Tutino, ma la palla si alza e finisce sopra la traversa. (dal 81′ VIDO s.v.: Entra per dare una marcia in più all’attacco rosanero e cerca subito la conclusione, ma il pallone non inquadra lo specchio della porta. Il tempo per incidere è troppo poco)

GOMES 5,5: Alla mezz’ora si prende il primo giallo del match per avere ostacolato Vazquez in contropiede. È una prestazione sottotono rispetto a quelle a cui il centrocampista ci ha abituati. (dal 81′ DAMIANI s.v.: È suo l’assist a Valente nel finale che avrebbe potuto riportare il punteggio sulla parità. Anche per lui il tempo concesso è troppo poco per potere dare un giudizio)

SEGRE 5,5: È sua la prima vera occasione del match per i rosa, quando alla mezz’ora sfodera un tiro da posizione molto defilata che finisce fuori senza impensierire Buffon. Nel resto della partita si limita a gestire i palloni che passano dalla sua area, senza incidere. In occasione del secondo gol è molle la marcatura su Vazquez.

AURELIO 6: È una prestazione positiva, anche in virtù del fatto che è un novello sia della categoria sia della squadra di Corini. Nel secondo tempo viene anche cambiato di ruolo per potere permettere a Masciangelo di spingere maggiormente sulla fascia. Non fa fatica a integrarsi nel nuovo assetto.

TUTINO 5,5: Mister Corini lo ripropone al fianco di Soleri, ma i risultati non sono come quelli della gara contro il Modena. In avvio è il giocatore che riesce a costruire le azioni offensive con maggiore ordine, ma senza arrivare praticamente mai alla conclusione. Nella ripresa continua a soffrire la copertura della difesa avversaria e alla fine viene sostituito. (dal 65′ BRUNORI s.v.: Non riesce sostanzialmente mai a farsi vedere né a toccare dei palloni decisivi nella parte di gara in cui viene chiamato in causa. Il bomber rosanero non è abituato ad entrare a partita in corso e si è visto, data la nulla incisività. La speranza è che le sue condizioni fisiche siano tali da tornare presto titolare)

SOLERI 6,5: In occasione della rete dell’1-0 del Parma è inspiegabilmente occupato nella marcatura di Benedyzcak, decisamente fuori dalle sue competenze. Dopo l’errore, si riscatta riportando il risultato sulla parità. Al 40′ infatti approfitta di un errore di Valenti per rubargli il pallone e in contropiede andare a tu per tu con Buffon. Chiuso, preferisce servire Tutino al centro ma il portiere nega a quest’ultimo la conclusione. Alla fine si riprende la sfera e la spedisce in porta.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli