spot_img

Pallanuoto, torna in vasca il Telimar: sfida contro Salerno

A quasi un mese dall’ultimo impegno agonistico, il TeLiMar domani, venerdì 6 maggio, ospiterà la Rari Nantes Salerno nel primo incontro valido per le semifinali play-off che decreteranno l’ultima squadra qualificata per la LEN Euro Cup nella prossima stagione. Fischio d’inizio alle ore 19 alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo che per la prima volta dal lockdown del 2020 potrà accogliere tutti i suoi tifosi, anche se in un giorno feriale.

Il Club dell’Addaura, che ha chiuso il Girone di andata al quarto posto e il Round Scudetto al sesto, ha affrontato le quattro settimane di pausa dal Campionato proiettandosi verso questo finale di stagione infuocato, dovendo fare, però, a meno dei giocatori impegnati con le nazionali: «Questa lunga pausa pesa – dice l’allenatore Gu Baldineti – perché eravamo veramente in pochi ad allenarci. Allo stesso tempo, possiamo considerarla come un’opportunità che spero siamo riusciti a cogliere per resettare la mente e ripartire dalle ottime prestazioni che tutta la squadra ha fatto nelle ultime due giornate. Purtroppo, per diverse variabili, le belle partite giocate non sono state premiate dal risultato. Spero, in questo senso, che ci sia più regolarità nell’arbitraggio in questo finale di Campionato».

Quanto agli avversari, per il tecnico ligure «il Salerno è un’ottima squadra. L’abbiamo già affrontata due volte quest’anno. È molto ben costruita, sia per quanto riguarda gli uomini in acqua, a cominciare dai tre stranieri di qualità, il centroboa Tomasic, l’attaccante Gluhaic e il centrovasca Elez, sia per il bravo allenatore, Matteo Citro, che ha il compito di guidarli. Sarà una partita per noi molto difficile sia sotto l’aspetto fisico che sotto l’aspetto mentale. Resta chiaro che il nostro obiettivo è vincere», conclude Baldineti.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Il match di domani si preannuncia difficilissimo, perché arriva dopo un lungo periodo di break, in cui abbiamo avuto allenamenti qualificati ed al completo solo la scorsa settimana, per 3 giorni, durante i quali abbiamo ospitato a Palermo gli amici del Metanopoli. Sarà questa un’ottima opportunità per inserire in prima squadra alcuni nostri prestanti giovani, che sono stati spesso aggregati al gruppo, e che, se servirà, potranno dare una mano al nostro bravo mister Baldineti. Giocare di feriale non è chiaramente il massimo, soprattutto dopo un lungo periodo di chiusura totale o parziale forzata della tribuna. Conto in una partita di grande orgoglio da parte dei miei ragazzi, che dovranno dare il massimo sino alla fine, focalizzandosi su ogni singola palla, perché il Salerno, che ha meritatamente conquistato l’accesso a questa fase, è un a quadra davvero temibile».

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli