spot_img

Palermo, Soleri: “Abbiamo carte in regola per i playoff, tifo fa la differenza”

Edoardo Soleri è uno dei protagonisti dell’ultima vittoria del Palermo in casa contro il Modena. Per il numero 27 rosanero è arrivato il primo gol da quando è in Sicilia partendo nell’undici titolare. Prima di questa partita aveva infatti una percentuale del 100% di gol da subentrante che lo hanno reso, soprattutto in C, un’arma in più per risolvere le partite nel finale. Cosa replicatasi anche in Serie B, con i gol a Reggina e Sudtirol che hanno portato 4 punti in classifica importanti per la corsa playoff. Adesso il Palermo è in ritiro a Girona, con Soleri e compagni che sperano di mettere dentro le giuste energie per concludere nelle prime 8.

LEGGI ANCHE -> Palermo, Brunori: “Sto tornando. Noi ai playoff, ma non da comparse”

Palermo, Soleri: “Abbiamo carte in regola per i playoff”

Soleri è protagonista di un’intervista al Giornale di Sicilia, proprio mentre è in corso il ritiro di Girona: “Siamo molto felici di essere qui perché il centro sportivo è molto bello. Questo ritiro servirà per preparare al meglio le ultime 8 partite e fare ancora più gruppo. Grazie al City Group, possiamo confrontarci con realtà della Premier League e de La Liga”.

C’è tempo per un bilancio dell’esperienza a Palermo, che Soleri non nasconde essere una tappa decisiva del suo percorso: “Sono molto contento di far parte di questa società come questa, è un momento importante della mia carriera. Cerco di sfruttare al meglio ogni occasione che mi capita. Sono in una città e in un club che mi sta dando tantissimo, come le emozioni vissute lo scorso anno. Una pagina indelebile per me e la squadra”.

Rapporto con Corini e compagni

Da qualche tempo Soleri ha cominciato a trovare spazio da titolare. Dapprima come spalla per Matteo Brunori, adesso come suo sostituto (visto l’infortunio del capitano). Un momento di forma importante, condito da reti decisive: “La fiducia di Corini è per me motivo d’orgoglio. Io punto a farmi trovare pronto: non conta se dal primo minuto o a gara in corso. L’importante è dare il massimo per il Palermo“.

Il numero 27 si sofferma poi del rapporto che ha coi compagni di reparto e degli auspici che lui e i compagni hanno per quest’anno: “Siamo tutti compatibili e mi trovo bene con loro. Le nostre qualità fanno sì che ci sia una sana competizione tra di noi, che ti spinge sempre a migliorare. Comunque abbiamo un ottimo rapporto extracampo. Gli obiettivi? La squadra ha le carte in regola per i playoff. A livello personale è normale che un attaccante voglia fare gol ma nessuna ossessione. Viene prima il Palermo“.

Soleri: “Tifosi fanno la differenza”. E sul gol più importante col Palermo…

Fin qui le reti messe a segno in rosanero da Soleri sono 15, di cui 3 arrivate in queste giornate. L’attaccante ha fatto un’ideale graduatoria di questi gol: “Sono più legato alla rete contro la Virtus Entella, era un momento difficile nei playoff ed eravamo sotto di due gol. Una rete decisiva, che ci ha fatto recuperare una partita che sembrava allontanarci dal nostro sogno. Ma la magia del Barbera pieno ha fatto la differenza. Il più bello credo sia stato quello col Picerno o quello con la Reggina quest’anno”.

Chiosa sul rush finale e sul pubblico palermitano, di grande sostegno alla squadra in ogni dove: “Saranno partite difficili, dobbiamo seguire il mister e prepararle al meglio. Abbiamo visto quanto sia importante il pubblico, sia quest’anno che l’anno scorso. Ci spingono dall’inizio alla fine e sono il dodicesimo uomo in campo. Non solo in casa, anche fuori ci hanno mostrato il loro supporto. In alcune trasferte sembrava di giocare in casa”

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli