spot_img

Palermo Pisa (risultato 3-2), highlights: il miglior Insigne firma la vittoria

Il Palermo torna alla vittoria, battendo il Pisa nella diciassettesima giornata del campionato di Serie B: il risultato finale al “Renzo Barbera” è di 3-2. A trascinare i suoi verso la vittoria uno straordinario Insigne, che si sveglia dopo un intero girone di ritorno opaco e fa tirare un sospiro di sollievo a mister Eugenio Corini. I rosanero salgono solo di una posizione in classifica, ma ricominciano a sorridere.

Palermo Pisa, le formazioni ufficiali

Il Palermo in occasione della gara casalinga contro il Pisa deve fare i conti con alcune assenze. In porta immancabile Pigliacelli. In difesa Mateju colleziona il primo forfait della stagione per squalifica, al suo posto c’è a sorpresa Graves, preferito a Buttaro. Dall’altro lato confermato Lund. Al centro ancora out Ceccaroni, che viene ancora sostituito da Marconi al fianco di Lucioni. A centrocampo, come da pronostico, nessun cambiamento rispetto allo scorso turno, con Coulibaly, Gomes e Segre. In avanti ai lati di Brunori c’è Insigne al posto di Di Mariano, mentre viene data continuità a Di Francesco.

Anche il Pisa ha delle assenze con cui fare i conti. Out per squalifica Canestrelli, ma anche gli infortunati dell’ultimo minuto Beruatto Barberis. In porta c’è sempre Nicolas. In difesa come previsto a prendere il posto dell’assente è Hermansson, ma al suo fianco a sorpresa non c’è Leverbe bensì Caracciolo. Ai lati conferme per Barbieri ed Esteves. A centrocampo il duo Marin-Vignato è fisso. Qualche variazione invece c’è sulla trequarti con la scelta di Alberto Aquilani che ricade su Veloso, Valoti e D’Alessandro. In avanti c’è l’ex Moreo.

Palermo Pisa, il risultato al 45′ è di 2-0

Il clima è caldo al “Renzo Barbera” per Palermo-Pisa, nonostante le basse temperature. Il tecnico dei padroni di casa Eugenio Corini si prende i fischi dei pochi tifosi presenti all’annuncio delle formazioni. La prestazione dei primi minuti continua a far rumoreggiare il pubblico. La squadra di Alberto Aquilani, infatti, parte subito forte, collezionando diverse occasioni da calcio d’angolo e diversi tiri che non impensieriscono Pigliacelli.

I rosanero si fanno sorprendere dall’aggressività degli avversari, che per fortuna non riescono ad essere concreti. Almeno fino al 18′, quando il Pisa riesce ad andare in gol sfruttando l’ennesimo calcio d’angolo. Dalla bandiera va Velosi, che secondo uno schema serve Valoti fuori area. Il numero 27 la rimette dentro, Pigliacelli non esce e lascia Marin libero di metterla in rete. Il VAR però sorride ai rosanero e segnala una posizione di fuorigioco.

Il gol annullato dà entusiasmo al Palermo, che inizia ad affacciarsi in area avversaria. A sorpresa al 28′ arriva il vantaggio dei padroni di casa su un pallone recuperato da Graves, che serve Coulibaly. Il centrocampista tiene duro su un fallo e riesce a regalare la sfera a Gomes, il quale la mette all’indirizzo di Insigne. L’esterno se la porta sul sinistro e fredda Nicolas.

Il vantaggio dei rosa destabilizza il Pisa, che però ha subito una reazione. Alla mezz’ora c’è un tiro di Barbieri in scivolata a pochi passi dalla porta, su cui si fa trovare pronto Pigliacelli. Anche il Palermo tuttavia adesso è in partita e prova a ottenere il raddoppio con una conclusione lenta sul secondo palo di Brunori, che viene parata senza difficoltà da Nicolas.

L’appuntamento col gol però è soltanto rimandato. Al 42′ segna infatti proprio il capitano. L’azione nasce da un passaggio accurato di Segre per Insigne, che serve in profondità il compagno di reparto. Brunori salta Hermannsson e fredda Nicolas. Nel finale del primo tempo la squadra di Eugenio Corini può controllare il vantaggio. Il risultato di Palermo-Pisa all’intervallo è di 2-0.

Palermo Pisa, risultato finale 3-2: i rosa tornano a vincere

Le due squadre rientrano in campo per il secondo tempo senza apportare cambiamenti alle due formazioni. Il Pisa dunque dà subito avvio all’assedio per provare a rientrare in partita. La compagine di Alberto Aquilani non deve aspettare molto per accorciare le distanze, approfittando della mancanza di concentrazione dei rosanero dopo l’intervallo.

Al 49′ infatti sugli sviluppi di un calcio d’angolo Esteves fa la sponda e trova Marin tutto solo in area, che può controllare senza fretta il pallone e metterlo dove Pigliacelli non riesce ad arrivare. È da segnalare la disattenzione di Marconi e Lucioni, che arrivano in ritardo sull’avversario, probabilmente credendo che ci fosse una posizione di fuorigioco.

Non passano neanche cinque minuti e la difesa rosanero si addormenta di nuovo, lasciando arrivare il Pisa nella sua area. Lund non riesce a impedire a D’Alessandro di crossare all’indirizzo di Valoti, che si gira e di forza la mette in rete, senza curarsi della pressione di Lucioni e compagni. È 2-2. In pochi giri di orologio il Palermo ha buttato via quanto fatto di buono nel primo tempo.

La squadra di Eugenio Corini prova a reagire con dei blandi tentativi offensivi. La svolta però arriva al 59’, quando Marin commette un duro fallo su Coulibaly a centrocampo. L’arbitro inizialmente dà il vantaggio, poi ad azione conclusa viene richiamato dal VAR. Dopo avere rivisto l’azione giudica il pestone da rosso e non da giallo. Il Pisa deve giocare gran parte della ripresa in 10.

I due allenatori ne approfittano per effettuare i primi cambi. Nel Pisa esce Vignato ed entra Piccinini, nel Palermo dentro Soleri al posto di Coulibaly. Ora i padroni di casa vogliono provare a vincerla, anche se i rammarichi sono tanti. Il protagonista continua però a essere Insigne, che sfodera assist d’oro per i compagni. Un suo cross trova la rovesciata di Di Francesco, il quale colpisce la traversa. Sulla respinta l’attacco rosanero non riesce a fare male agli avversari.

Poco dopo ci riprova Insigne, mettendola sul secondo palo all’indirizzo ancora di Di Francesco, il quale si immola di testa ma si scontra con la copertura l’estremo difensore avversario. Il numero 11 non molla e dopo qualche minuto sfodera una conclusione che termina tra le braccia del portiere. Nulla da fare.

È così che Eugenio Corini realizza altri tre cambi: dentro Aurelio, Stulac e Di Mariano per Lund, Gomes e Di Francesco. Nel Pisa dentro De Vitis, Nagy e Gliozzi per D’Alessandro, Valoti e Moreo. L’assedio del Palermo continua dopo le sostituzioni e all’80’ si concretizza nel gol del nuovo vantaggio. Cross col compasso di Insigne che trova la testa di Segre. Il centrocampista si alza in volo e da vero bomber la mette in rete. Nel finale è assedio degli ospiti, che però non riescono a riportare il punteggio sull’equilibrio. Il risultato finale è 3-2.

LEGGI ANCHE -> Palermo Pisa, le pagelle: Insigne si supera, Segre da bomber

Palermo Pisa, gli highlights: i gol del match di Serie B

Di seguito gli highlights di Palermo Pisa.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli