spot_img

Palermo C5, ritorno alla vittoria: poker al Cus nel derby cittadino

Ennesima prestazione superlativa che, finalmente, porta in dote una vittoria: il Palermo C5 tra le mura amiche del “Tocha Stadium”, al termine di una gara letteralmente dominata, si impone sul Cus con un perentorio 4-2. Una vittoria di fondamentale importanza in chiave salvezza per la squadra del Presidente Messeri.

Inizio in salita per il Palermo C5: passano appena 25’’ e il Cus passa in vantaggio con Guarino, conclusione velenosa da fuori sulla quale non può fare nulla l’estremo difensore rosanero D’Antoni. Il Palermo Calcio a5 non si scoraggia e, dopo essersi ricompattato, inizia ad attaccare a testa bassa rendendosi pericoloso con Tuzzolino e Davì (ottima l’intesa tra i due). Prove tecniche di gol, rete del pareggio dei padroni di casa che arriva direttamente da calcio piazzato: Lupo, di prima intenzione, dopo una breve rincorsa, spiazza il portiere del Cus Palermo Morrione, regalando il momentaneo 1-1 alla compagine di Lo Piccolo. Il Palermo C5, galvanizzato dal pari, continua a proiettarsi in avanti, dominando letteralmente la prima frazione di gioco. Il risultato, però, non si sblocca e si andrà all’intervallo sull’1-1.

Il Palermo Calcio a5 inizia la ripresa col piede pigiato a martello sull’acceleratore, trovando due reti in rapida successione: 2-1 firmato da Tuzzolino dopo un assist da urlo di Mineo, quindi il 3-1 siglato da Davì, servito sulla destra da Tuzzolino, dopo l’ennesimo contropiede letale di uno straripante Mineo. Pandemonio al “Tocha Stadium”: il pubblico di fede rosanero letteralmente in estasi per il gioco espresso dalla squadra del patron Messeri. I padroni di casa vanno vicino al poker in diverse occasioni, le più nitide sono quelle di capitan Marretta e Tuzzolino, la cui conclusione lambisce il palo. A 3’ dal termine il Cus Palermo accorcia le distanze con Restivo. Momenti di alta tensione in campo tra le due formazioni ma, a chiudere definitivamente i conti, ci pensa Daricca che, con una fucilata da centrocampo, fredda l’estremo difensore del Cus Morrione.

Risultato finale 4-2 in favore dei rosanero, vittoria di cuore e carattere: il Palermo C5 torna a sorridere dopo diverse giornate sfortunate nelle quali aveva oggettivamente raccolto molto meno di quello che avrebbe meritato di ottenere.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli