spot_img

Mirabelli: “Fui vicinissimo al Palermo di Mirri, mi sarebbe piaciuto”

Massimiliano Mirabelli, attuale direttore sportivo del Padova, ha rivelato di essere stato vicino a ricoprire la medesima carica tra le fila del Palermo di Dario Mirri. Il dirigente, ospite alla Palermo Football Conference presso La Braciera in Villa, ha ripercorso la trattativa. “Ho avuto degli incontri con il presidente Mirri due anni fa. Era praticamente fatta. Palermo è una piazza importante. Mi sarebbe piaciuto molto”, ha ammesso.

Poi l’accordo con il Padova. “È una grande piazza e ha una società solida alle spalle. Non bisogna denigrare la Serie C”, ha sottolineato. Il ruolo del direttore sportivo ad oggi non è tuttavia sicuramente quello di un tempo. “È un ruolo che sta perdendo un po’ di forza, dovrebbero esserci dei cambiamenti dall’interno affinché torni ad essere centrale nei club. In alcuni casi è addirittura quasi inesistente perché altri interferiscono nel suo operato”.

Mirabelli sull’Italia di Mancini

Massimiliano Mirabelli si è espresso inoltre sulle ultime notizie che riguardano l’Italia. Il c.t. Roberto Mancini infatti ha convocato alcuni giocatori oriundi, tra cui Mateo Retegui, di origini siciliane. “Il tecnico sta facendo un grande lavoro con gli azzurri, per cui se ritiene necessaria la convocazione di giocatori stranieri è perché c’è un problema reale. Bisogna prendere delle decisioni importanti per fronteggiarlo. Le Nazionali più avanti di noi sono diverse”, ha concluso.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli