spot_img

Messina, Zunno sempre più protagonista: numeri da urlo in casa

Effetto Marco Zunno sul Messina. Quello dell’esterno di attacco classe 2002 è il più lampante tra i casi di calciatori che sono stati totalmente rigenerati nella seconda parte della stagione. Il numero 11 a disposizione di Giacomo Modica è uno dei trascinatori verso una salvezza che si prospetta priva di momenti thrilling, com’è invece successo nelle ultime due stagioni sotto la guida di Ezio Raciti. Il giocatore nativo di Roccadaspide sta dimostrando partita dopo partita di essere fondamentale, non solo per l’apporto realizzativo ma per il suo lavoro in campo a 360 gradi.

Messina, Zunno trascinatore

Per capire l’importanza che Marco Zunno riveste nel Messina versione 2024, basti vedere alcuni dati. Il giocatore di proprietà della Cremonese è sceso in campo dal primo minuto nelle ultime 10 partite. In questa striscia i peloritani hanno ottenuto 20 punti, con due sole sconfitte tra cui quella immeritata contro il Giugliano. La fascia sinistra del tridente offensivo è ormai diventata sua di diritto, grazie anche alla reinterpretazione di Michele Emmausso come “mezzala tattica” e l’innesto sull’altra banda di un Marco Rosafio in gran spolvero.

A risaltare ancor di più è il rendimento di Zunno dal punto di vista dell’applicazione tattica. Il numero 11 è diventato fondamentale per Giacomo Modica in quanto riesce a svolgere al meglio entrambe le fasi di gioco. Il baby tandem sulla fascia mancina con Giuseppe Salvo è ormai diventato una certezza, a dispetto del fatto che i due mettano insieme 41 anni (quelli da poco compiuti da Ermanno Fumagalli per capirci).

Rendimento casalingo da top player

A rendere ancor più preziosa la stagione di Marco Zunno a Messina sul piano statistico, è il rendimento nelle partite in casa. Le ultime cinque gare giocate al “Franco Scoglio” lo hanno visto finire nel tabellino. In quattro di queste – contro Audace Cerignola, Taranto, Virtus Francavilla e Picerno – l’esterno ha gonfiato la rete avversaria. Nella partita vinta per 2-0 contro il Sorrento nel giorno di San Valentino, invece, l’ala campana ha offerto a Plescia la palla del vantaggio dopo una bella azione personale.

Ora, come ha ammesso dopo la splendida rovesciata contro i lucani, Marco Zunno vuole regalare al Messina gol o assist in trasferta. Quelle giocate che potrebbero confermare lo status di squadra prossima alla salvezza. E magari qualcosa in più…

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli