spot_img

Messina, Sciotto: “Orgoglioso di aver confermato Modica, investirò sul mercato”

Pietro Sciotto carica il Messina in vista dell’ultima partita del 2023. Il presidente della formazione giallorossa ha incontrato la stampa alla vigilia del match contro il Monopoli. Un match che, in caso di vittoria, potrebbe alimentare il suo sogno: “La mia speranza è quella che ho detto a inizio campionato. Dopo due campionati di C salvati all’ultimo respiro, volevo fare i playoff. Le speranze non le ho ancora perse”.

Il patron si è detto pronto anche a intervenire economicamente in sede di calciomercato per il Messina. Ci sarà prima un confronto con Giacomo Modica e con il ds Domenico Roma: “Io sono sempre disponibile a rinforzare i punti deboli che il tecnico riconosce che ci sia. Sono sempre disponibile a investire. L’obiettivo mio è sempre quello di fare bene, speriamo di raggiungere il mio desiderio”.

Messina, Sciotto crede in Modica

Sciotto ha anche rivendicato il mancato esonero di Modica da allenatore del Messina. Una scelta che sta ripagando, se si vedono le ultime tre partite da imbattuti: “Al mister ho detto che se andiamo ad analizzare tutti i campionati, dalla Terza Categoria, non esiste un allenatore che viene confermato dopo 6 sconfitte in 7 partite. Io sono diverso dagli altri. Ho fatto un progetto con mister Modica, ho programmato la stagione in un modo. Credo in quello che ho fatto, ho capito che la squadra era abbattuta per le sconfitte. È venuto fuori il mio carattere, da 5-6 settimane sto caricando la squadra per liberarla dall’incubo delle sconfitte. Se avessi cambiato l’allenatore prima di Monterosi avremmo forse avuto ancora 7 punti. La città mi chiedeva l’esonero, io ero e sono convinto di aver fatto bene a non cambiare”.

Una partita che vale tre campionati

Sciotto conferma il suo orgoglio nel non aver cambiato la guida tecnica del Messina. La bravura di Modica è stata quella di aver fatto invertire la tendenza a una squadra abbattuta: “Sono orgoglioso di aver confermato Modica. C’è stata un po’ di confusione, dopo le sconfitte chiunque prova a cambiare qualcosa. Tante cose hanno influito, ma se andiamo ad analizzare le singole partite abbiamo preso gol quasi solo su palle inattive. Stava andando come l’anno scorso, in cui subivamo gol ma non riuscivamo a farne”.

LEGGI ANCHE -> Messina-Monopoli, precedenti: la prima vittoria ospite è arrivata nel 2023

Infine si parla della sfida tra Messina e Monopoli di domani sera. Una partita troppo importante, anche perchè un successo darebbe nuova linfa ai peloritani: “La squadra doveva convincersi di essere forte. La partita di venerdì vale per 3 campionati. Chiudere il girone di andata con una vittoria sarebbe eccezionale e insperato, rispetto a 4 settimane fa. Dobbiamo unirci tutti e pregare, è importantissimo finire il girone di andata con una vittoria. Così ripartiremo bene, ci rinforzeremo, la città sta prendendo forza. I risultati ci diranno se avremo avuto ragione, ma confido in un risultato positivo venerdì per darci tranquillità”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli