spot_img

Messina-Catania, Lucarelli: “Dovevamo essere più pratici”

L’allenatore del Catania, Cristiano Lucarelli, dopo la sconfitta di questa sera nel derby contro il Messina, non nasconde l’amarezza a Telecolor. “Se confrontiamo questa partita con le altre è la peggiore. Ma se fossimo andati in vantaggio nel primo tempo sarebbe stata un’altra cosa. Abbiamo avuto un’occasione dopo una traversa. Siamo mancati nei momenti topici, il gol lo avete visto tutti”, ha affermato.

E sulle sostituzioni: “De Luca e Di Carmine li avrei messi subito anche se non prendevamo il gol. Ho anticipato il turnover perché Livi doveva giocare. Il campo è stato pesante, ho riproposto Zanellato e Deli l’ho messo sulla trequarti perché non avendo del tutto a disposizione Di Carmine potevamo mettere Dubickas in condizione di colpire. Più che Rocca ci serviva un trequartista che accompagnasse l’azione. Sarao ho chiesto di non farlo giocare per averlo subito pronto, anche se è al centro di una trattativa di mercato con una squadra di Serie D”.

LEGGI ANCHE -> Messina Catania (risultato 1-0), highlights: l’ex Emmausso decide il derby

Lucarelli dopo il derby Messina-Catania pensa già al Pescara

Cristiano Lucarelli non può certamente dirsi sodisfatto dopo il risultato del derby tra Messina e Catania, ma la testa e già al Pescara. “Dal punto di vista emotivo forse ho esagerato a spiegare cosa si prova con questo derby. Ho visto troppi passaggi all’indietro, ma la sfera di cristallo non ce l’ho. Mercoledì avremo un’altra partita e si sono fatte valutazioni in questo senso. Dubickas non è proprio un giocatore da 20 gol all’anno. Deli veniva da due gol col Picerno mi sembrava più adatto a rinforzare la fase offensiva. C’era da lavorare in fase di non possesso sul loro play. Non ha senso andare a puntare il dito e oggi mi sono schiarito delle situazioni. Fino al 23 dobbiamo fare quanti più punti possibili “.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli