spot_img

Tennis, Marco Cecchinato perde al debutto in Cile

Marco Cecchinato non riesce a rialzare la testa e perde al debutto in un main draw sulla terra rossa in questo 2022. Il tennista palermitano cade al primo turno del Chile Open di Santiago de Chile contro il serbo Miomir Kecmanovic, il quale ha comunque rispettato il pronostico. Tra l’altro per lui si tratta della quinta vittoria in questa prima parte di nuovo anno contro un giocatore italiano. Finora aveva mietuto tante vittime, tra cui il nostro Salvatore Caruso sconfitto agli Australian Open.

La partita inizia con il giocatore siciliano che non riesce a sfruttare il suo rovescio, finendo ben presto sotto l’attacco di un Kecmanovic che appare proprio in grande forma. Il primo game vede il break da parte del giocatore balcanico, ma Marco ha provato a reagire e ha raccolto le forze necessarie per farlo. Così è arrivato il controbreak nel quinto gioco, in cui è riuscito a portarsi sul 3-3. Il palermitano è in crescita soprattutto sul piano mentale e ottiene anche quattro chances per portarsi sul 5-3 ma non riesce a sfruttarle. Dall’altra parte Kecmanovic non si scompone, continua a giocare da par suo e all’undicesimo gioco strappa la battuta a Cecchinato, andando poi a chiudere sul 7-5.

Marco Cecchinato nervoso e sconfitto

In avvio di secondo set Marco Cecchinato appare molto nervoso, probabilmente per non essere riuscito a raccogliere i frutti di un primo parziale giocato in crescita. Poi ci si è messo anche il giudice di sedia con un paio di chiamate discutibili. La tensione era palpabile da parte dell’allievo di Massimo Sartori, che dopo aver ceduto la battuta nel terzo gioco ha staccato la spina e ha smesso di giocare. Così il suo avversario ha avuto vita facile e con una serie prolungata anche nei quattro games successivi ha fatto sua la partita, con il secondo set chiuso con il punteggio di 6-1.

Ora per Marco, che nel frattempo si trova alla posizione numero 94 delle classifiche mondiali, si avvicina la stagione dei tornei su terra battuta in Europa. La speranza è quella di vedergli tornare il sorriso in volto, magari con l’avvicinarsi di un torneo a lui molto caro come il Roland Garros.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli