spot_img

Italservice Pesaro Meta Catania (risultato 5-5): pari beffardo per gli etnei

Grande beffa per la Meta Catania Bricocity, che pareggia sul parquet della Italservice Pesaro con il risultato di 5-5. Il rematch della finale scudetto del 2022 si conclude con l’amaro in bocca per la formazione etnea. Gli ospiti, infatti, hanno avuto la grande possibilità di portare a casa tre punti fondamentali per restare attaccati alla vetta della Serie A di futsal maschile. A cinque minuti e mezzo dalla sirena finale, infatti, gli etnei avevano tre gol di vantaggio, sul punteggio di 1-4. Poi però un mix di ingenuità dei rossazzurri di coach Juanra e voglia di rivalsa dei padroni di casa, è arrivata la rimonta, rintuzzata da Bocao che ha evitato una clamorosa beffa.

LEGGI ANCHE -> Catania Juve Stabia, probabili formazioni: Kontek in difesa, idea Peralta

La cronaca della partita

Poche occasioni, ma tutte molto invitanti, nei primi minuti di gioco. Putano respinge il tentativo di Dian Luka, poi non può nulla sul tiro di Podda: la traversa salva i padroni di casa. Poco dopo ci vuole un super intervento di Manservigi per rispedire al mittente l’occasione avuta da Barichello. A metà frazione la Meta Catania sblocca il risultato con Carmelo Musumeci e la Italservice Pesaro accusa il colpo. Passa un altro minuti e Podda trova il colpo dello 0-2. La scossa per i marchigiani arriva nel finale di frazione, con la rete di un Barichello tra i migliori in casa pesarese.

Al rientro dopo l’intervallo si vede una Meta Catania in controllo delle operazioni sul parquet. Putano si oppone a Gaetano Musumeci, ma non può nulla sul capolavoro di Raul Rocha: controllo, primo sombrero al difensore, secondo a Putano e 1-3 servito. Poco dopo Bocao trova anche il poker che potrebbe far spegnere le lampadine ai locali, che però tengono botta. Anzi arriva una rimonta clamorosa da parte della Italservice, che segna quattro gol in 3 minuti e mezzo effettivi. Andrè apre, Barichello prosegue, Juan Fran pareggia e ancora Andrè segna il 5-4. Bocao trova il pari, poi la Meta si mangia le mani. Salamone prende il palo, poi a tre secondi dalla fine Rocha becca una traversa negando così una vittoria che Catania avrebbe meritato.

Il tabellino di Italservice Pesaro – Meta Catania

ITALSERVICE PESARO-META CATANIA 5-5 (1-2 p.t.)

ITALSERVICE PESARO: Putano, Caruso, Barichello, Andrè, Schiochet, Luberto, Vavà, Pires, Belloni, Juan Fran, Miguelin, D’Ambrosio. All. Scarpitti

META CATANIA: Manservigi, Dian Luka, Bocao, C.Musumeci, Anderson, Timm, Rocha, Podda, Silvestri, Salamone, G.Musumeci, Cassarino. All. Calvo Rodrigues

MARCATORI: 10’18” p.t. C.Musumeci (M), 11’24” Podda (M), 17’13” Barichello (I), 8’34” s.t. Rocha (M), 10’13” Bocao (M), 12’25” Andrè (I), 13’35” Barichello (I), 14’36” Juan Fran (I), 16’06” Andrè (I), 17’47” Bocao (M)

AMMONITI: Salamone (M), Vavà (I), Anderson (M), Schiochet (I)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Pierluigi Minardi (Cosenza) CRONO: Luca Serfilippi (Pesaro)

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli