spot_img

Curiale: “Trapani presto in C, Antonini ambizioso. Nazionale Siciliana? Ho un sogno”

Davide Curiale, attaccante che oggi milita in Eccellenza col Terracina, guarda con interesse al calcio della Sicilia, isola di cui è originario, pur essendo nato a Colonia, in Germania. Non soltanto per quel che concerne Palermo, Catania e Messina, club tra i professionisti di cui ha vestito le maglie nel corso della sua carriera. Ma anche per le società minori, che navigano nelle serie dilettantistiche. Ne ha parlato, a tal proposito, in una intervista esclusiva a Sporticily.it.

Curiale tifa per il suo Trapani: il pronostico sulla Serie D

Davis Curiale, tra le altre, ha indossato la casacca del Trapani. È proprio coi granata che si complimenta per l’ottimo campionato che stanno conducendo in Serie D: “Sono contento per la rinascita del Trapani. Così come a Messina hanno vissuto un periodo molto complicato. La loro fortuna è stata l’arrivo di una persona molto ambiziosa (ovvero il presidente Valerio Antonini, ndr). Ha fin da subito mostrato una grande voglia di vincere, dando una svolta sia a livello organizzativo che strutturale”.

Al momento la squadra di Alfio Torrisi si trova in vetta alla classifica del Girone I, ma la concorrenza è serrata. “Sono convinto che alla fine i granata ritorneranno dove gli spetta, anche se dovranno lottare fino alla fine. Siracusa e Vibonese non sono da meno, ma la presenza di un presidente così ambizioso, sono certo che farà la differenza”.

LEGGI ANCHE -> Curiale: “Messina-Catania, il pronostico sul mio derby. Lucarelli gran motivatore”

L’esperienza con la Nazionale Siciliana

A proposito di origini e di calcio, tra le innumerevoli esperienze di Davis Curiale, c’è anche quella al centro dell’attacco della Nazionale di calcio Siciliana: “Si tratta di un progetto che sta andando a gonfie vele. A giugno ci sarà una competizione a cui prenderemo parte e che ci darà ulteriore visibilità. Credo sia il giusto premio per chi ha creato questa realtà. Si tratta di persone speciali, che vogliono far crescere il calcio siciliano. Abbiamo un sogno: diventare una nazionale FIFA!”, ha concluso l’attaccante.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli