spot_img

Casertana, prossimo avversario Messina: da ripescata a big di Serie C, solo 2 ko

Dopo la sconfitta interna con l’Audace Cerignola, il Messina prova a voltare pagina con la testa rivolta al prossimo avversario, la Casertana di Vincenzo Cangelosi. Lo stop con i pugliesi ha portato ad interrompere una striscia per i giallorossi di 4 risultati utili consecutivi. Le sconfitte contemporanee di Monopoli, Turris e Virtus Francavilla hanno però lasciato invariati i distacchi nella zona calda di classifica. I siciliani sono a -1 dalla zona salvezza e sperano di raggiungerla quanto prima. Scopriamo qualcosa in più sui campani, autentica sorpresa del torneo.

Casertana, prossimo avversario Messina: statistiche e curiosità

Vi abbiamo già accennato alla storia in Serie C della Casertana, prossimo avversario del Messina. Una squadra che ha giocato 39 campionati di Serie C/C1 e che ha anche vinto in 2 circostanze (nel 1969-70 e nel 1990-91). Sta però facendo storia il percorso dei campani in questa stagione. La squadra è partita in ritardo rispetto alle altre per le note vicende legate al fallimento della Reggina. I rossoblù hanno però ottenuto il ripescaggio e si sono messi in gioco con una formazione costruita in poco tempo.

Questo non ha comunque impedito alla Casertana di imporsi nel girone C, ottenendo una sfilza di risultati utili da big del torneo. Mentre squadre come Avellino, Benevento, Crotone arrancavano, i rossoblù si sono presi i primi posti della classifica. Adesso sono secondi, a 38 punti, in mezzo ad altre due sorprese del campionato come la Juve Stabia prima e il Picerno terzo. Molto buono il dato dei gol segnati (29), meno quello dei gol subiti (21). In 20 partite giocate sono 10 le vittorie, con 8 pari e solamente 2 sconfitte. L’ultima è addirittura arrivata il 16 ottobre scorso contro l’Avellino. Da allora sono arrivati 9 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 12 partite: una macchina schiacciasassi.

Squadra di valore e costruita in poco tempo: merito anche di Cangialosi

La Casertana, pur costruita in pochissimo tempo, ha però calciatori di estremo valore per la categoria. Basti pensare alla coppia di cannonieri a disposizione dei rossoblù, composta da Alessio Curcio e Adriano Montalto. Il primo è stato uno dei protagonisti della promozione del Catanzaro dei record lo scorso anno. L’altro, pur 35enne, ha 150 partite e 40 gol in Serie B nel suo curriculum. Numeri importanti, che si riflettono anche nel rendimento attuale delle due stelle, rispettivamente a 9 e 7 gol in campionato.

Ma si fa quasi un torto a citare solo loro, dato che la rosa è composta anche da altri giocatori di alto livello. Tra questi ci sono certamente i portieri Giacomo Venturi e Davide Marfella, i difensori Daniele Celiento e Luca Calapai, i centrocampisti Filippo Damian e Marco Toscano e l’attaccante Mirko Carretta.

Questo fantastico gruppo è guidato dalle mani sapienti di Vincenzo Cangelosi. Un “esordiente” con quasi 40 anni d’esperienza, dato che l’ex vice di Zdeněk Zeman fa per la prima volta il capo allenatore di una squadra. Il calcio del mister palermitano rispecchia la filosofia del boemo, portando con sé risultati impressionanti. Alla faccia delle solite critiche ad una calcio spettacolare ma poco fruttuoso. Ora la sfida al Messina, guidato da un altro dei seguaci di Zeman come Giacomo Modica.

Monopoli-Casertana, gli highlights del prossimo avversario Messina

Questi gli highlights di Monopoli-Casertana, ultimo match disputato dal prossimo avversario del Messina. La partita si è chiusa sul risultato di 1-2: successo campano firmato da Giacomo Casoli e Alessio Curcio.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli