spot_img

Catania, l’unica offerta è di Mancini: la palla passa al Tribunale

Benedetto Mancini ha le mani sul Catania. Il ramo d’azienda calcistico del club etneo è ormai prossimo a passare di mano all’imprenditore romano, il quale è stato l’unico a partecipare al terzo bando emesso dal Tribunale del capoluogo siciliano. Le prime due aste, infatti, erano andate deserte. La seconda, in base a quanto ricostruito dai legali dell’acquirente, soltanto per un errore tecnico. La Pec con l’offerta, infatti, non era arrivata a destinazione. A fare storcere il naso alla piazza era stato però anche l’ammontare del capitale sociale della FC Catania 1946, che ammontava a soli 10 mila euro, quando in realtà ne sarebbero dovuti servire almeno 500 mila.

La cauzione pari al 25% della base d’asta, tuttavia, ha assicurato un futuro al Catania. La somma versata da Benedetto Mancini ha infatti permesso la prosecuzione dell’esercizio provvisorio fino al 17 marzo. Adesso la fumata bianca, tra dubbi e perplessità, è attesa nelle prossime ore. L’imprenditore romano è stato l’unico a presentare una offerta, per cui si è aggiudicato il bene all’asta. La documentazione questa volta è risultata in regola. Il capitale sociale della FC Catania 1946 è stato infatti aumentato nella mattinata odierna da 10 mila a 510 mila euro.

Catania, parla Benedetto Mancini: “Meritiamo i play-off”

Benedetto Mancini, poco prima dell’apertura delle buste, ha anticipato di essere stato l’unico a presentare una offerta per l’acquisizione del Catania e ha espresso la sua soddisfazione. “Voglio ringraziare tutti i collaboratori che mi hanno accompagnato in questo progetto. Abbiamo fatto il nostro dovere, abbiamo inviato l’offerta e ora aspettiamo comunicazioni ufficiali. Ogni volta che si partecipa, si spera di vincere. Spero che il titolo sportivo mi venga assegnato“, queste le dichiarazioni rilasciate a SalaStampa.

Il nuovo patron degli etnei, inoltre, ha anticipato quali sono i piani societari per il futuro. “Confermerò i dirigenti e la società che in campo sportivo stanno facendo benissimo. Meritiamo i playoff, sono sicuri che li faremo e che li giocheremo al meglio”, ha concluso.

Il Catania è salvo?

Ora però l’ultima parola spetta proprio al Tribunale, il quale avrà qualche ora di tempo per esaminare l’offerta di Benedetto Mancini. Il termine ultimo entro il quale prendere una decisione è il 17 marzo, giorno in cui scadrà l’esercizio provvisorio sotto la responsabilità dei curatori fallimentari. Intanto una città intera spera.

Intanto il Tribunale ha diffuso una nota, per mano del presidente Francesco Mannino: “Trattandosi di vicenda di particolare interesse sociale con riferimento alla odierna udienza di vendita in forma telematica del ramo caratteristico calcistico della società fallita Calcio Catania spa, si comunica che, nel termine fissato dall’invito a offrire con gara eventuale pubblicato dalla Curatela in data 8 marzo 2022, è pervenuta all’indirizzo pec del Fallimento una sola offerta irrevocabile di acquisto, in merito alla quale il Collegio dei Curatori ha già rimesso, come per legge, gli atti alla sezione fallimentare del Tribunale di Catania, la quale provvederà ad effettuare le opportune valutazioni di competenza”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli