spot_img

Braida: “Palermo, Serie A ancora possibile. I tifosi possono sognare”

Ariedo Braida fa il tifo per il Palermo nella corsa per andare in Serie A. Il noto dirigente sportivo, che ha legato per tantissimi anni il suo nome a quello del grande Milan del compianto Silvio Berlusconi, è stato anche un ex dei rosanero. Così, approfittando della sua presenza al Palermo Football Conference 2024, ha ricordato con piacere la sua esperienza in Sicilia e ha svelato il suo sostegno alla squadra di Eugenio Corini in questa stagione. “Questa città mi ha sempre dato gioie. Quando sono arrivato tanti anni fa, la squadra era in Serie B come adesso. Avevamo fatto un grandissimo campionato ma alla fine non siamo saliti in Serie A, proprio all’ultima giornata. Sto seguendo il Palermo quest’anno, mi piace, è una buona squadra. Chiaramente manca qualcosa per fare il salto di qualità. Glielo auguro perchè amo questa città, è bellissima, qui ho dei bellissimi ricordi e tanti amici”, dichiara Ariedo Braida.

LEGGI ANCHE -> Perinetti: “Catania, grosse spese ma tanti errori. Messina può giocarsi playoff”

Braida e le possibilità del Palermo in Serie A

In seguito abbiamo chiesto ad Ariedo Braida delle speranze del Palermo di andare in Serie A. Nonostante il distacco dal secondo posto, l’ex ds della Cremonese non esclude nulla: “Le possibilità ci sono, perchè no? Il Palermo sta dimostrando di valere questa posizione e anche una posizione migliore. Tutto è possibile nel calcio, bisogna sognare e il Palermo deve sognare. Deve fare il possibile per andare in Serie A”.

Infine una battuta su Maurizio Zamparini e su un approdo alla sua corte che non si è mai concretizzato: “Io e Zamparini siamo friulani, siamo paesani tutti e due, siamo nati a pochissimi chilometri di distanza. Gli sarebbe piaciuto avermi, ma non c’è stato mai alcun contatto”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli