spot_img

Benevento, prossimo avversario Catania: Strega in difficoltà dopo il buon inizio

Il Benevento sarà il prossimo avversario del Catania. I rossazzurri, dopo la deludente sconfitta casalinga contro il Sorrento, affronteranno i sanniti in trasferta. La gara è valevole per la 19a giornata di Serie C Girone C. I campani sono reduci dal pareggio a reti bianche arrivato nella trasferta di Latina. Un risultato, questo, che allunga a tre la serie di gare senza vittorie dei giallorossi.

Trenta punti in classifica, nove punti in meno della capolista del torneo, ovvero l’inarrestabile Juve Stabia. La partita in programma il 23 dicembre alle ore 18:30 allo stadio Ciro Vigorito può significare molto per entrambe le squadre. Le due compagini, infatti, sono chiamate a riscattare gli ultimi deludenti risultati, in special modo i rossazzurri, obbligati a fare punti per non rischiare di essere risucchiati nelle zone basse della classifica. Queste alcune statistiche e curiosità sul Benevento, prossimo avversario del Catania.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C oggi: blitz Sorrento, Casertana al secondo posto

Benevento, prossimo avversario Catania: statistiche e curiosità

I sanniti sono alla loro trentottesima partecipazione al campionato di Serie C. Dopo la inaspettata retrocessione dalla Serie B giunta nella passata stagione, l’obiettivo è quello di guadagnare nuovamente l’approdo tra i cadetti. Finora, però, i sanniti stanno incontrando non poche difficoltà. Alla guida dei campani è arrivato, ad inizio stagione, l’allenatore sorpresa della Serie C 2022/23, ovvero Matteo Andreoletti, tecnico che ha fatto le fortune della Pro Sesto, portandola al primo turno dei playoff.

Tuttavia, l’allenatore milanese non è riuscito ad ottenere i risultati sperati ai nastri di partenza, con un rendimento molto altalenante e non compatibile per una squadra che doveva puntare al vertice. Eppure, fino al capitombolo di Monopoli, il percorso del Benevento era stato macchiato dalla sola sconfitta nella gara inaugurale a Torre del Greco, con un filotto di dodici risultati utili consecutivi. In quel lasso di tempo, l’unica nota dolente era stata rappresentata dall’eliminazione dalla Coppa Italia.

Andreoletti resiste, ma il gli ultimi risultati preoccupano

È innegabile, però, che ci si aspettava qualcosina in più dalla compagine campana, partita insieme all’Avellino coi favori del pronostico, ma attualmente attardata dalla vetta della girone. La rosa allestita dal direttore tecnico Marcello Carli, è indubbiamente un organico forte per la categoria, ma fin qui Andreoletti non è riuscito ad estrapolare il massimo da calciatori che fino alla scorsa stagione militavano in Serie B. Gli ultimi risultati sono assai emblematici.

Nell’ultimo mese, infatti, i sanniti sono riusciti ad afferrare i tre punti in un solo frangente, anche se la vittoria in questione è arrivata col fanalino di coda Monterosi Tuscia. Nelle ultime cinque giornate, il Benevento ha conquistato quattro punti su 15 disponibili, un ruolino che li ha fatti allontanare dalla vetta del campionato, facendoli scivolare dal secondo al settimo posto, con zero gol all’attivo nel mese in corso. Troppo poco per la qualità del roster beneventano.

La speranza dei tifosi giallorossi è quella di poter vedere la propria squadra ulteriormente rinforzata, soprattutto in quei reparti che stanno tradendo le aspettative. Al vertice, la Juve Stabia non vuole saperne di rallentare, ma il secondo posto è distante soltanto quattro punti, per cui la rimonta non appare impossibile. Tuttavia, continuare con questa striscia di risultati negativi, rischierebbe di far allontanare ancor di più il Benevento dalle zone nobili, mettendo a repentaglio un campionato sulla carta alla portata dei sanniti. La sfida col Catania rappresenta un banco di prova molto probante per la squadra campana. Allo stadio Ciro Vigorito, il confronto tra due big inespresse del torneo, dirà tanto sulle possibilità di risalita delle due squadre.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli