spot_img

Venezia, Vanoli: “Mi aspetto un Palermo offensivo, servirà umiltà”

Paolo Vanoli presenta la sfida tra Venezia e Palermo. Tra i lagunari e la finale playoff ci sono solamente i 90 minuti in programma domani sera allo stadio Pierluigi Penzo. La conferenza stampa del tecnico inizia così: “Stiamo tutti bene, abbiamo recuperato velocemente dopo una grande prestazione e, sotto questo punto di vista, l’aspetto morale ed emotivo sicuramente ha aiutato. Sappiamo però che dovremo essere bravi ed umili ad entrare in campo domani con la voglia di vincere, non siamo mai stati una squadra con le qualità per difendere e mantenere un risultato quindi, con la spinta del nostro pubblico, dobbiamo fare una grande prova per superare una squadra forte”.

Vanoli presenta Venezia-Palermo

Michele Mignani ha parlato di caccia all’impresa. Dal canto suo Paolo Vanoli fa capire che il Venezia venderà cara la pelle contro questo Palermo: “Anche il loro allenatore ha detto che verranno qua a fare un impresa, la concentrazione che la mia squadra ha avuto a Palermo dovrà raddoppiare per la gara di domani. Se siamo concentrati, umili e lavoriamo da squadra vera siamo forti altrimenti potrebbero esserci degli sbandamenti. Sappiamo che c’è in palio tanto, è un’opportunità per avvicinarci al nostro sogno ma voglio una squadra che non pensi al risultato dell’andata”.

Vanoli mette tutti in guardia dal sottovalutare il Palermo in base al risultato dell’andata. Per questo motivo sa bene che la gara di domani sarà un’altra storia: “Nei playoff c’è andata e ritorno e le due gare sono completamente diverse, la prima era da non sbagliare a livello mentale e di organizzazione di gioco davanti ad un pubblico da record e contro una squadra che veniva da un periodo positivo. È stata fatta una grande partita e ho fatto i complimenti ai ragazzi ma gli ho anche ricordato che bisogna stare attenti, forse loro che non hanno niente da perdere possono avere un piccolo vantaggio”.

LEGGI ANCHE -> Venezia-Palermo, probabili formazioni: Desplanches out, Di Francesco dal 1′

Si parte da zero

Poi Vanoli ha fatto capire che la sua squadra rende al meglio quando non gestisce. Giocare sempre ad alte velocità è la comfort zone di questo Venezia: “Quando andiamo forte siamo una squadra che si esprime al meglio e cercheremo di vincere. Mi aspetto un assetto più offensivo del Palermo rispetto a lunedì, il loro allenatore ha già vissuto i Playoff e sa gestire bene momenti come questo, a maggior ragione dovremo tenere le antenne dritte. Sono convinto che tutti i miei giocatori, anche chi entrerà a gara in corso, daranno il 110%”.

In vista di Venezia-Palermo, infine, Vanoli sottolinea che la distanza in classifica non deve ingannare. I rosa, infatti, hanno dimostrato il loro valore: “Ai playoff tutti ripartono da zero, i punti di vantaggio accumulati in campionato non contano e si incontrano delle squadre con rose importanti, può bastare un attimo per incanalare una partita in un certo modo. Sarà fantastico avere il sostegno del nostro pubblico, quando entri in uno stadio che ti acclama e applaude bisogna rimanere equilibrati e gestire l’emozione, che rappresenta una grande forza”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli