spot_img

Turris, prossimo avversario Catania: salvezza ancora possibile con Menichini

Dopo la sconfitta contro il Padova nella finale d’andata della Coppa Italia Serie C, il Catania prova a proiettarsi alla sfida con la Turris. Una partita chiave per gli etnei, dato che i campani sono i primi inseguitori alle loro spalle, in cerca di pesanti punti salvezza. Perdere significherebbe per i rossazzurri invischiarsi per davvero nel pantano dei playout. I corallini, d’altro canto, sono in un buon momento di forma e metteranno sul tavolo da gioco tutte le loro fiches. In attesa di scoprire come andrà la gara, ecco alcune curiosità sulla Turris, club prossimo avversario del Catania.

Turris, prossimo avversario Catania: statistiche e curiosità

La storia nel terzo livello del calcio italiano della Turris, club prossimo avversario del Catania, è avaro di soddisfazioni. La Serie C 2023-24 è il 19° campionato che la squadra campana disputa a queste latitudini, con un secondo e un terzo posto come migliori piazzamenti. Mai, però, i corallini hanno potuto assaporare la gioia di vedersi promossi in Serie B. Gli anni migliori sono stati certamente quelli che vanno dal 1971 al 1981, in cui la Turris ha militato con costanza tra la Serie C e la Serie C1 (dopo la riforma del 1978).

Negli ultimi vent’anni, i campani hanno dovuto acquistare vari titoli sportivi di diverse squadre per mantenere viva la storia della Turris. Di fatto, pur senza vivere l’onta del fallimento, la squadra ha vissuto diverse difficoltà fino al 2014. Dal ritorno in Serie D, i corallini hanno ritrovato stabilità, regalandosi nel 2020 il ritorno al professionismo che mancava ormai dai primi del 2000.

L’arrivo di Menichini tiene vivo il sogno salvezza

La stagione della Turris è una delle più travagliate degli ultimi anni, molto simile alla stagione 2022-23, quando i corallini chiusero al 15° posto. L’ultimo utile per la salvezza, oggi occupato proprio dal Catania. Da qui la necessità, per entrambe le squadre, di non sbagliare più una mossa già da domenica.

Tornando alla Turris, l’avvio di stagione non era stato però così brutto, anzi. Ben 3 vittorie e un pareggio nelle prime 4 gare, che avevano fatto illudere tutti per il prosieguo dell’annata. Soprattutto perché alla guida della squadra c’era Bruno Caneo, che nel 2021-22 aveva portato i corallini all’8° posto finale, disputando anche i playoff. Il tecnico è rimasto in sella per 22 partite in questo campionato, con 5 vittorie, 4 pareggi e ben 13 sconfitte che hanno portato la Turris a crollare negli ultimi posti della classifica.

L’esonero di Caneo e l’arrivo di Leonardo Menichini sta però dando nuovo slancio alle ambizioni salvezza dei corallini. In appena 10 partite, l’ex tecnico del Monterosi ha conquistato 16 punti, con 3 successi, 4 pari e 3 sconfitte. Un rendimento che ha portato la Turris a poter credere di nuovo nella salvezza e mettersi comunque in una buona posizione per i playout. Inoltre, qualora dovesse prendere un margine superiore ai 9 punti dalla penultima posizione (attualmente ricoperta da Monterosi e Virtus Francavilla) la salvezza diretta arriverebbe anche con l’attuale 16° posto.

LEGGI ANCHE -> Padova-Catania, scontri tra ultras all’intervallo: intervento delle forze dell’ordine

Monopoli-Turris, gli highlights del prossimo avversario Catania

In queste 10 partite della gestione Menichini, la Turris ha messo a segno dei colpi importanti. I successi sono arrivati con Casertana, Foggia e Potenza, tutti arrivati allo stadio Liguori. Inoltre, i campani hanno costretto al pareggio squadre come Messina e Taranto. Molte di queste formazioni stanno lottando per i playoff, e questo sottolinea la portata di quanto dai corallini in questo momento del campionato. Infine, va ricordato che dall’arrivo di Menichini, i campani non hanno mai perso in casa. Allo stadio Liguori, oltre i 3 successi già citati, sono arrivati 2 pareggi.

Va detto, per contro, che negli scontri diretti la Turris non è andata oltre degli 0-0. Il primo è arrivato nel giorno di San Valentino contro la Virtus Francavilla, il secondo nell’ultimo turno di campionato contro il Monopoli. Gara comunque molto combattuta, conclusa in 10 dai corallini per l’espulsione di Samuel Pugliese. Questi gli highlights di Monopoli Turris, ultimo match del club prossimo avversario del Catania.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli