spot_img

Turris-Messina (risultato 2-2), highlights: Emmausso decisivo in un finale pazzo

Partita pazza allo stadio Amerigo Liguori di Torre del Greco, dove il Messina pareggia 2-2 con la Turris. Un match per larghi tratti non particolarmente spettacolare. I tanti falli e le lunghe proteste hanno ridotto al minimo le occasioni fino al finale, quando sono arrivati gol e polemiche. Alla fine il pari premia il Messina che sale a 26 punti e rimane fuori dalla zona playout. La Turris si mangia le mani per il pari subito allo scadere e si porta a 21 punti, rimanendo nei bassifondi della graduatoria.

Turris-Messina, le formazioni ufficiali

La Turris del nuovo tecnico Leonardo Menichini conferma il 3-4-3, pur con alcune modifiche. Ritorna tra i pali Richard Marcone, difeso dal trio di centrali composto da Stefano Esempio, Alessio Maestrelli e Niccolò Cocetta. A centrocampo ritrovano il campo Jacopo Scaccabarozzi e Sergio Contessa, che occupano le fasce esterne. Al centro ci sono Daniele Franco e Samuel Pugliese. In avanti ci sono Luca Giannone, Francesco De Felice e Luca Nocerino

Il Messina risponde col suo 4-2-3-1 che conferma otto undicesimi della formazione scesa in campo dall’inizio col Taranto. In difesa rientra da titolare Lino Ortisi, che affianca Federico Pacciardi, Marco Manetta e Giuseppe Salvo davanti ad Ermanno Fumagalli. A centrocampo la coppia formata da Domenico Franco e Giulio Frisenna, a supporto di Marco Zunno, Michele Emmausso e Marco Rosafio. Unica punta Vincenzo Plescia.

Turris-Messina, 1-0 al 45′: corallini aggressivi, peloritani storditi

La gara parte subito a ritmi alti e l’equilibrio si rompe dopo appena dopo 7 minuti, col vantaggio della Turris. La punizione dalla trequarti campo di Scaccabarozzi è precisa per la testa di Nocerino. Il numero 17 riesce ad angolare perfettamente il suo tiro, battendo Fumagalli per l’1-0. I giallorossi provano subito a rispondere con Frisenna, ma il suo tiro non impegna Marcone che blocca facilmente.

L’aggressività dei corallini fa da contraltare alla difficoltà dei peloritani di rispondere allo svantaggio, in difficoltà dopo il gol subito. Anzi, è la Turris che va vicina al raddoppio al 20′. Giannone calcia forte dai 25 metri, col pallone che rimbalza davanti a Fumagalli. Il portiere però riesce a bloccare con grande sicurezza. Al 27′ Emmausso spreca un ottima occasione. Percussione sulla sinistra di Zunno, che mette in mezzo per il numero 10. Il piattone dell’attaccante è impreciso e finisce alto sopra la traversa.

La Turris ci prova ancora con Giannone che prova al 39′ a battere Fumagalli su punizione, ma il suo sinistro finisce largo. Il Messina risponde con i tentativi Salvo (colpo di testa impreciso) e Frisenna (tiro da fuori bloccato da Marcone), senza però risultare mai veramente pericolosa. Alla fine sono i padroni di casa a sfiorare di nuovo il raddoppio e sempre con Giannone. Lo scambio con Nocerino porta al tiro dal limite il numero 10 campano. La parabola beffarda disegnata col sinistro si spegne però sulla traversa a Fumagalli battuto. Un primo tempo che più brutto non si può per il Messina, stordito dall’aggressività della Turris.

Secondo tempo di fuoco: pari al 96′ di Emmausso

La partita fatica a decollare nella ripresa, frammentata dai tanti falli e dalle prime sostituzioni. Il Messina alza il proprio baricentro, ma la manovra farraginosa e incerta non produce azioni degne di nota per diversi minuti. Anche perché la Turris cerca in tutti i modi di difendere un vantaggio importante. Al 73′ però il muro dei corallini crolla e i peloritani trovano il pari. Azione caparbia di Rosafio, che scambia il pallone con Emmausso e calcia rasoterra dai 25 metri. Marcone non ci arriva e il Messina trova l’1-1.

Il gol però non produce una vera e propria reazione del Messina, che non riesce a trovare il raddoppio. La partita sembra scorrere verso un tranquillo 1-1, ma nel recupero del match succede di tutto. Prima trova il nuovo vantaggio la Turris, con un autorete sfortunata di Frisenna. Il centrocampista è colpito in testa da un tiro di Jallow, col pallone che si impenna e batte Fumagalli.

I giallorossi però sono caparbi e trovano il pari con quello che è stato il peggiore in campo per tutto il match. Emmausso, infatti, rifinisce al meglio un colpo di testa di Franco e col destro batte Marcone per il 2-2 finale. Un folto lancio di oggetti dei tifosi di casa che interrompe il match per diversi minuti prima del fischio finale. Da segnalare che è stato colpito da una pietra anche il giovane Jacopo Fumagalli, figlio di Ermanno. Pur non essendo stata la miglior prestazione dei giallorossi, questi hanno il merito di crederci sino alla fine. Il pari, in conclusione, sembra il risultato più giusto.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C oggi: Latina vince col Monterosi, Potenza e Taranto ko

Turris-Messina, gli highlights del match

Appena disponibili, saranno qui visibili gli highlights del match Turris-Messina.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli