spot_img

Telimar Palermo Ortigia Siracusa (risultato 6-10): il derby va agli aretusei

Il derby tra Telimar Palermo e Ortigia Siracusa, valido per la quinta giornata del Round Scudetto del campionato di Serie A1 di pallanuoto maschile, termina con il risultato di 6-10. Vittoria pesantissima per la formazione guidata da Stefano Piccardo, che espugna la Piscina comunale del capoluogo. Con questo successo il quarto posto è sempre più vicino per la formazione aretusea, capace di difendere alla grande soprattutto nella prima metà di gara. Viene così cancellata la brutta sconfitta e la conseguente eliminazione in Len Euro Cup contro lo Spandau 04. Dall’altra parte arriva una brutta battuta di arresto per la compagine guidata da Marco “Gu” Baldineti.

La cronaca del match

Pronti via e l’Ortigia passa a condurre con la rete di Condemi. Il Telimar sbatte sui legni in avvio di gara, poi Occhione in versione Osimhen pareggia. Jurisic si esalta in almeno 4 occasioni, dall’altra parte la difesa aretusea fa ottima guardia. Il primo quarto si chiude con un 1-1 abbastanza bugiardo, il secondo si apre con la rete di Carnesecchi in superiorità. Risponde subito Giliberti, sempre con l’uomo in più ma Cassia trova la rete del 2-3. Il momento della partita vede gli ospiti più in palla, soprattutto nei propri ultimi metri di campo. Dall’altra parte Di Luciano firma il 2-4 mentre i palermitani sbattono su Tempesti. La prima parte di gara si chiude sul +2 dei biancoverdi.

Woodhead realizza il 3-4 in avvio di quarto dopo un’altra grande parata di Tempesti. Il Telimar conquista un rigore in contropiede, ma il portierone dell’Ortigia ipnotizza Occhione. Dall’altra parte Ferrero punisce con il nuovo +2, al quale fa seguito il 3-6 firmato da Inaba. L’emorragia per i padroni di casa viene interrotta da Giliberti, ma ci pensa Cassia a riportare i suoi sul +3. Dopo il timeout di Piccardo arriva il massimo vantaggio ospite con Ferrero, al quale risponde Giorgetti che sfiora il bis con una conclusione acrobatica respinta dalla traversa. L’ultimo quarto parte sul 5-8 con altre parate importanti di Tempesti e Jurisic. Attacchi a secco nei primi possessi, poi Giorgetti riporta i suoi a -2. Cassia trova un gol pesantissimo al trentesimo secondo. Tempesti si supera anche sul rigore di Hooper, poi Carnesecchi chiude i giochi.

Il tabellino di Telimar Palermo – Ortigia Siracusa

TELIMAR PALERMO – ORTIGIA SIRACUSA 6-10

Parziali: 1-1; 1-3; 3-4; 1-2

TELIMAR – Jurisic, Marini, Vitale, Fabiano, Giorgetti 2, Hooper, Giliberti 2, Metodiev, Lo Cascio, Occhione 1, Lo Dico, Woodhead 1, Girasole, Barone. Coach Marco Baldineti.

ORTIGIA – Tempesti, Cassia 2, Giribaldi, La Rosa, Di Luciano 1, Cupido, Bitadze, Carnesecchi 2, Condemi 1, Inaba 1, Ferrero 2, Napolitano, Calabresi. Coach Stefano Piccardo

ARBITRI – Brasiliano e Piano

NOTE – Superiorità numerica Telimar 2/6 + 2 rig; Ortigia 2/6. Espulsi: nessuno.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli