spot_img

Telimar, ecco Quinto. Baldineti: “Partita bella e difficile”

Dopo la pausa per la World League, è di nuovo appuntamento con la pallanuoto di A1. Il TeLiMar domani, sabato 18 marzo, affronta l’Iren Genova Quinto nella ventesima giornata. Altra trasferta ostica per il Club dell’Addaura, che torna sul luogo del delitto dopo le Final Eight di Coppa Italia. Alla piscina Marco Paganuzzi fischio d’inizio alle ore 15. A dirigere l’incontro saranno gli arbitri Raffaele Colombo e Arnaldo Petronilli. La partita sarà visibile in diretta streaming sul canale Youtube dello Sporting Club Quinto.

Mancano ormai solo sei giornate alla conclusione della regular season, con il TeLiMar che occupa il quarto posto, a quota 38 punti, a pari merito con la Rari Nantes Savona: «Con la Deakker era una partita che dovevamo vincere. Però, un mezzo passo falso ogni tanto ci sta – concede il tecnico Gu Baldineti -. Tra l’altro, avevamo appena recuperato Giorgetti dopo un lungo periodo di assenza. Non siamo mai stati al completo. Anche in Coppa Italia, Hooper ha dovuto scontare un turno di squalifica. Sono state assenze per noi molto importanti. Anche al rientro dagli infortuni, nessuno riesce ad essere subito al cento per cento. Se a tutto questo aggiungiamo che il Bologna ha fatto un’ottima partita, ci sta il pareggio».

Telimar, la presentazione di Baldineti

Per quanto riguarda il Quinto, dopo la vittoria abbondante del girone di andata a Palermo, l’ultimo scontro diretto risale a tre settimane fa quando, forti del fattore campo, gli uomini di Bittarello erano riusciti a portare i siciliani fino ai rigori: «Hanno pareggiato in Coppa Italia col portiere in attacco negli ultimi secondi di gioco – fa notare l’allenatore ligure del TeLiMar-. Cosa che era già successa anche l’anno scorso. Sono un’ottima squadra». Tra le cose che teme di più Baldineti, però, non c’è soltanto la qualità degli avversari: «Temo molto la loro giuria, perché ogni volta c’è qualcosa che non va. L’anno scorso si è spento il tabellone, non avevamo a disposizione i 30 secondi. Tutto questo può destabilizzare durante una partita giocata ad alta intensità. Anche in Coppa Italia ci sono stati alcuni problemi. Spero che stavolta ci sia maggiore attenzione a questa cosa. Per il resto, il Quinto è una squadra al nostro livello e quindi sarà una partita bella e difficile. Ma noi puntiamo a vincere», conclude.

LEGGI ANCHE -> Ortigia attesa da Salerno: “Giorni difficili, la difesa sarà decisiva”

Giliberti non sottovaluta Quinto

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Torniamo a giocare ad Albaro dopo meno di un mese dalla Final Eight di Coppa Italia, in cui abbiamo fornito due prestazioni veramente deludenti, sia proprio contro il Quinto, che anche contro il Posillipo. I liguri, che contano su un gruppo di giocatori di alto livello, fra i quali gli ex del Settebello Molina Rios, Nora e Figari, in Coppa Italia hanno giocato contro di noi una eccellente partita, meritando alla fine la vittoria ai rigori. In questo importante turno di Campionato vogliamo dare il meglio di noi stessi, cercando di passare un colpo di spugna sulla prestazione non all’altezza che abbiamo fornito contro di loro, con l’obiettivo di portare a casa un risultato utile, che li manterrebbe staccati a 10 punti da noi in classifica. Sarà certamente una partita spettacolare, molto intensa, nella quale chi riuscirà a mantenere i nervi saldi sino alla fine del match porterà il risultato a casa. Stiamo partendo per Genova finalmente al gran completo, cosa che in questo Campionato è accaduta davvero pochissime volte. Eccellente la coppia arbitrale designata dal GUG per regolare questo bel match».

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli