spot_img

Serie D, le graduatorie per i ripescaggi: la situazione dell’Acireale

La LND nazionale ha diffuso, attraverso un comunicato reso noto nella giornata odierna, la graduatoria ufficiale dopo la disputa dei playoff di Serie D. Si tratta di una graduatoria di merito per eventuali ripescaggi dal campionato di Serie D al Campionato della Lega Pro per la stagione sportiva 2022/2023. La suddivisione è avvenuta attraverso due classifiche separate. Nel cosiddetto Allegato A sono state messe in ordine le formazioni che sono riuscite ad avere la meglio nei playoff dei rispettivi gironi. L’Allegato B, invece, ha messo in fila le squadre che sono uscite sconfitte dalle gare di post-season nei nove rispettivi raggruppamenti.

LEGGI ANCHE -> Benedetto Mancini ha acquisito il Giarre: è il nuovo patron gialloblù dopo il flop col Catania

Queste due graduatorie sono state stilate a seguito della delibera del Consiglio Federale pubblicata sul Comunicato Ufficiale n. 262/A e n. 263/A della F.I.G.C. del 19/05/2022, sul C.U. n. 76 e n. 77 della L.N.D. del 20/5/2022. E troviamo anche una formazione siciliana, ovvero l’Acireale. I granata hanno concluso al terzo posto in classifica il proprio cammino nel Girone I, alle spalle del Gelbison promosso in Lega Pro e della Cavese. Tuttavia, proprio la sconfitta nello scontro con i campani ha relegato la compagine di mister De Sanzo nella graduatoria delle perdenti finale Playoff.

Se andiamo a guardare proprio questa classifica utile per i ripescaggi dalla Serie D alla Lega Pro, l’Acireale è al quarto posto. Davanti agli acesi c’è il Ravenna, che guida con 2,23 punti davanti alla Sanremese (2,02) e alla Adriese (1,94). La formazione siciliana ha raccolto 1,91 punti. Una terza classifica vede anche la presenza del Città di Sant’Agata, che si trova al decimo posto della graduatoria perdenti della prima fase, in quanto ha perso la propria semifinale. Al comando di questa classifica troviamo il Team Nuova Florida davanti a Lamezia Terme e Arezzo.

Scopriremo solo in un secondo momento se sarà necessario attingere a queste graduatorie per eventuali ripescaggi dalla Serie D alla Lega Pro.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli