spot_img

Potenza, prossimo avversario Messina: caos in panchina dopo esonero di Lerda

Il Messina, dopo il successo nel derby col Catania, si prepara per sfidare il prossimo avversario di campionato, il Potenza. I lucani stanno affrontando una stagione turbolenta in termini calcistici, nonostante l’ottima rosa costruita. I giallorossi, forti di due vittorie nelle ultime due partite, vorranno però sfruttare l’ennesima occasione per tirarsi fuori dalle zone calde della classifica.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C: rallenta la Juve Stabia

Potenza, prossimo avversario Messina: statistiche e curiosità

Della storia del Potenza, prossimo avversario del Messina, vi abbiamo già parlato in un articolo precedente. Vi possiamo dire che i lucani sono alla loro 32^ partecipazione ad un campionato di terza serie italiano, tra Prima Divisione, Serie C1 e C. Da quando il Potenza ha ritrovato il professionismo, nel 2018, si sono alternate buone annate, con la disputa dei playoff, con altre in cui sono arrivate salvezze più o meno tranquille.

La stagione 2023-24 è iniziata in maniera turbolenta. Nonostante il 13° posto, a 3 punti di distacco dai playoff ma con 3 punti di vantaggio sui playout, la squadra ha un rendimento incostante. A riprova di ciò la profonda differenza che esiste tra il rendimento interno e quello esterno. I lucani hanno infatti conquistato 17 dei loro 19 punti in classifica in casa. Il ché li rende la quarta squadra per rendimento casalingo ma l’ultima per quello lontano dalle mura amiche. Una situazione che ha aperto a diverse rivoluzioni nel corso dell’anno.

Prima Colombo, poi Lerda: gli esoneri non hanno portato miglioramenti

Diversamente da altre piazze, a Potenza non sono mancati gli avvicendamenti in panchina. In estate era arrivato Alberto Colombo per valorizzare una campagna acquisti di grande valore, visti gli arrivi di Pasquale Schiattarella e Raul Asencio per citare due nomi. Solo che già dalle prime giornate si è evidenziata una carenza di continuità tra casa e trasferta che ha messo la società nelle condizioni di esonerare il tecnico ex Pescara.

A metà ottobre si sceglie di cambiare strada con l’arrivo di Franco Lerda, altro allenatore che conosce molto bene la categoria. Ma anche lui non è riuscito ad incidere sul rendimento dei rossoblù. Con l’ex Lecce sono infatti arrivate 2 vittorie, 2 pareggi e ben 4 sconfitte. Quella col Taranto di una settimana fa è stata fatale a Lerda, sollevato anche lui dall’incarico.

A questo punto è successo un fatto curioso. Il Potenza aveva ancora sotto contratto il tecnico dello scorso anno, l’ex Messina e Catania Giuseppe Raffaele. Il quale, dopo essere stato richiamato, ha rifiutato di risedersi sulla panchina lucana. Dopo aver dovuto discutere, quindi, i termini della rescissione contrattuale con Raffaele, il Potenza ha dato l’incarico ad interim a Pietro De Giorgio. Questi ha guidato i rossoblù nel match esterno con il Foggia nell’ultimo fine settimana. Ma sono attese nuove decisioni su un possibile, ennesimo, subentro sulla panchina del Potenza.

Foggia-Potenza, gli highlights del prossimo avversario Messina

Questi gli highlights del match tra Foggia-Potenza, match chiuso sullo 0-0.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli