spot_img

Parma, Pecchia: “A Palermo gara stimolante, non ci accontentiamo del pareggio”

Fabio Pecchia, allenatore del Parma, ha parlato alla vigilia della partita dei gialloblù contro il Palermo. Gli emiliani arrivano in Sicilia forti di un +5 sul Como secondo e un +8 sul Venezia terzo. Vantaggi considerevoli essendo al termine della stagione, ma non è un pensiero che il tecnico gialloblù contempla. Pecchia esalta il Palermo, ritenendolo un avversario di tutto rispetto. Ma il Parma si giocherà tutte le chance a sua disposizione per portarsi a casa i tre punti.

Parma, Pecchia: “Chance per Charpentier e Colak, Palermo ha rosa di valore”

Nelle parole di Pecchia nel presentare Palermo-Parma, il tecnico analizza il momento della sua rosa e del suo reparto avanzato: “Stanno tutti bene, dalla scorsa partita sono usciti tutti in buone condizioni. Abbiamo punte dalle caratteristiche diverse. Bonny e Mihaila sono differenti da Charpentier e Colak. C’è la possibilità che questi ultimi giochino assieme”.

Poi è tempo di descrivere il prossimo avversario. Il Palermo non vive un momento facile della propria stagione, per certi versi simile a quello attraversato alla vigilia del 3-3 nel girone d’andata. Proprio per questo Pecchia non si fida dei rosa: “Il Palermo ha cambiato allenatore e disposizione in campo, ma resta la stessa rosa di qualità che era prima. Continuo a pensare che siano una squadra forte e attrezzata per il vertice. Il loro ambiente è bello e stimolante. Sarà una bella partita bella da giocare”.

“Non penso al finale di stagione ma al prossimo avversario” prosegue Pecchia. “Hanno mezzi tecnico-tattici per mettere chiunque in difficoltà. Hanno un mix di calciatore d’esperienza, che sanno giocare e gestire le partite. Ho visto tante partite del Palermo e non so quale sia il loro aspetto negativo. Sappiamo di dover fare di tutto per spingerci oltre i nostri limiti e affrontare un ambiente caldo come il loro”.

LEGGI ANCHE -> Palermo-Parma, precedenti: rosa imbattuti in B, Marconi decisivo nell’ultima sfida

Pecchia: “Tante alternative in difesa, non ci accontentiamo del pari”

L’allenatore degli emiliani si sofferma poi sul proprio reparto difensivo. Contro lo Spezia i centrali Osorio e Circati hanno ben figurato, nonostante la pericolosità degli avversari. In generale, Pecchia si gode l’abbondanza in questo settore di campo e l’atteggiamento della squadra: “Per me abbiamo fatto bene come squadra, non solo come reparto. Se ci difendiamo compatti soffriamo meno, questo lo dobbiamo ricordare sempre. Coulibaly ha ripreso a lavorare e sta bene. Anche Hainaut ha fatto una gran partita (contro il Sudtirol, ndr). Siamo coperti a livello numerico, qualcuno rimarrà fuori, ma per me non c’è nessuna bocciatura”.

Proprio perché i bianconeri nell’ultimo turno hanno sfruttato molto le corsie esterne, viene chiesto a Pecchia se si aspetta un copione simile nella prossima gara. Ma il tecnico non si sbottona troppo: “Contro lo Spezia abbiamo subito tanti cross, visto il modo di giocare degli avversari. Ma ci siamo difesi molto bene. Serve compattezza, essere aggressivi. Il Palermo gioca tanto sugli esterni, ma in mezzo hanno calciatore che hanno la capacità di venire incontro e giocare corto. Prima giocavano con le coppie sulle fasce, ora sono i quinti che hanno molta spinta. Di Francesco è imprevedibile, ma hanno tantissime soluzioni in mezzo al campo. Molto dipenderà dalle intenzioni di Mignani“.

Infine, sulla possibilità di accontentarsi del punticino, il tecnico è categorico: “Ho spesso risposto a questa domanda, noi giochiamo sempre per vincere. Ovunque dobbiamo portare il nostro stile di gioco, mostrando voglia ed entusiasmo. Poi naturalmente ci sono gli avversari, alla fine della gara può esserci rammarico o soddisfazione per un pareggio. Basta pensare alla gara d’andata. Mancano ancora 5 partite e 15 punti sono in palio. Quindi zero calcoli”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli