spot_img

Palermo-Venezia, probabili formazioni: rientra Sala, Bettella per Marconi

Palermo e Venezia si avvicinano allo scontro diretto che le vedrà protagoniste durante la quattordicesima giornata di Serie B. Una partita in cui ambedue le squadre sono alla ricerca di risposte dopo il lavoro fatto durante la pausa nazionali. I rosanero arrivano dalla sconfitta contro il Cosenza che ha interrotto una mini serie positiva di due vittorie e due pareggi. Non sono in condizioni migliori gli arancioneroverdi, che non vincono da inizio ottobre e hanno sostituito Ivan Javorcic con Paolo Vanoli. Poche notizie filtrano soprattutto in casa veneta, dove il neo allenatore ha limitato al minimo i contatti con la stampa. Vediamo quali potranno le novità nelle probabili formazioni di Palermo-Venezia.

Come arriva il Palermo

Il Palermo prepara le contromosse in vista della partita con il Venezia dopo il passo falso contro il Cosenza. Se c’è stato un miglioramento nella costruzione in fase offensiva (soprattutto nel secondo tempo contro i calabresi), la fase difensiva ha lasciato molto a desiderare. Eugenio Corini ha avuto la squadra quasi al completo durante la pausa in vista di questa sfida. Si è lavorato lungamente a più soluzioni in questo periodo, ma dovrebbe essere confermato il 4-3-3 che può diventare 3-5-2 a partita in corso.

Tre saranno le assenze certe per la partita: Dario Saric, Alessio Buttaro e Ivan Marconi. Il centrocampista bosniaco (possibile stop fino a gennaio) e il difensore ex Roma hanno lavorato a parte per tutta la settimana e non saranno disponibili. Lo squalificato Marconi, invece, verrà sostituito da Davide Bettella. Con lui in difesa Ionut Nedelcearu e Ales Mateju, rientrati da tempo dopo le rispettive amichevoli con le maglie di Romania e Repubblica Ceca. Importante in questo assetto il recupero di Marco Sala, che andrebbe a sostituire Mladen Devetak.

Come arriva il Venezia

La situazione del Venezia è tutt’altro che tranquilla. Un solo punto delle ultime sei partite: questo il bilancio degli arancioneroverdi che ha determinato il ribaltone in panchina. Nonostante ciò l’esordio del neo tecnico Vanoli contro la Reggina ha confermato l’andamento lento dei lagunari, avendo perso in casa per 1-2. Per di più, con un’aria di crescente tensione con l’ambiente, Vanoli ha ristretto gli spazi di comunicazione con l’esterno. Tanto è vero che sono state sospese le notizie circa infortuni e guai fisici sui canali ufficiali del Venezia.

Dalle poche informazioni trapelate si dovrebbe andare avanti con la difesa a tre, caposaldo del tecnico ex collaboratore di Antonio Conte, e già vista contro i calabresi. In questo reparto dovrebbe essere confermato Przemyslaw Wisniewski, visto che Luca Ceppitelli, arrivato da svincolato in autunno, sarebeb alla ricerca ancora della condizione ottimale. A sinistra mancherà Ridgeciano Haps, squalificato: al suo posto Maximilian Ullmann. Possibile chance da titolare per Michaël CuisanceDenis Cheryshev (per quest’ultimo c’è un ballottaggio con Dennis Johnsen). Occhio in ultimo al possibile inserimento dell’ex Palermo Luca Fiordilino.

Palermo-Venezia, le probabili formazioni

Alla luce di quanto detto, ecco le probabili formazioni di Palermo-Venezia, partita valida per la quattordicesima giornata della Serie BKT:

Palermo (4-3-3): Pigliacelli; Mateju, Nedelcearu, Bettella, Sala; Segre, Gomes, Broh; Valente, Brunori, Di Mariano. Allenatore: Eugenio Corini

Venezia (3-5-2): Joronen; Wisniewski, Modolo, Ceccaroni; Zampano, Cnrigoj, Busio, Cuisance, Ullman; Cheryshev/Johnsen, Pohjanpalo. Allenatore: Paolo Vanoli

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli