spot_img

Palermo-Venezia, le pagelle: disastro Brunori, Pigliacelli limita i danni

Al “Renzo Barbera” è andata in scena la sfida tra il Palermo e il Venezia, match valido per la quattordicesima giornata di Serie B. Momento negativo per i rosanero che rimediano la seconda sconfitta consecutiva dopo il 3-2 di Cosenza, prestazione da dimenticare per bomber Matteo Brunori che ha anche sbagliato un calcio di rigore. Tanta sfortuna comunque per i rosanero ai quali è stato “cancellato” un rigore a tratti palese e annullato un gol per un ipotetico fuorigioco di Soleri. Le pagelle dei rosanero al termine del match perso per 1-0 contro i lagunari.

Palermo-Venezia, le pagelle dei rosanero

PIGLIACELLI 7 – Senza dubbio il migliore del Palermo. Nel primo tempo salva in tre occasioni i rosanero: prima si distende sulla conclusione di Andersen (20′), poi compie due autentici miracoli su Crnigoj (43′) e Johnsen (45′). A inizio ripresa si ripete sulla conclusione ravvicinata di Pohjanpalo, l’attaccante finlandese però al 65′ lo trafigge.

MATEJU 5 – Prestazione negativa per il laterale difensivo ceco, non riesce a chiudere con ordine gli attacchi avversari e al 43′ rischia di regalare il vantaggio ai lagunari chiudendo male su Johnsen. Al 65′ una sua deviazione rimette in gioco Pohjanpalo che da pochi passi batte Pigliacelli.

NEDELCEARU 5.5 – Il centrale rumeno non ha mostrato la sua migliore prestazione da quando veste il rosanero, gli attaccanti ospiti si presentano a più riprese in area e non trovano la via del gol grazie a un super Pigliacelli. Sull’azione che ha dato il vantaggio ai veneti avrebbe potuto mantenere più alta la concentrazione.

BETTELLA 5- Si fa saltare in diverse occasioni e non copre al meglio sulle offensive dei veneti che si presentano in area di rigore con estrema frequenza. Era riuscito a pareggiare la gara con una gran botta dall’interno dell’area, ma il VAR gli ha cancellato la gioia. (DAL 90′ DEVETAK S.V. – Entra per sostituire l’acciaccato Bettella)

SALA 6 – Nel corso dei novanta minuti si vede davvero poco, non eccelle né in fase difensiva né in fase offensiva. (DAL 75′ SOLERI 5.5 – Entra per dare peso all’attacco rosanero, non calcia mai verso la porta anzi si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato. Una sua posizione irregolare, infatti, non permette al Palermo di raggiungere il pari.

SEGRE 6- Lotta su ogni pallone come di consueto, tanto lavoro sporco per l’ex centrocampista del Torino che non entra mai dentro il gioco. (DALL’82’ DAMIANI S.V. – Gestisce qualche pallone a centrocampo senza incidere).

GOMES 6 – Dopo Mirko Pigliacelli il migliore tra i suoi, gestisce bene le chiavi del centrocampo rosanero. (DALL’82 STULAC S.V. – Non riesce a incidere sul match).

BROH 5.5 – Dall’ex Sudtirol ci si aspetta di più soprattutto in fase di rottura e di conseguente ripartenza, prestazione sotto il livello della sufficienza. (DAL 75′ FLORIANO 5.5– Prova a svegliare l’attacco rosanero senza riuscirci).

VALENTE 5.5 – Match non esaltante per l’esterno rosanero che non affonda mai e in nessuna circostanza riesce a creare situazioni pericolose; unica eccezione valida concerne il gol del pari che però viene annullato.

BRUNORI 4.5 – Nel corso dell’intera gara non si affaccia quasi mai dalle parti di Joronen, l’unica volta in cui lo fa viene atterrato dal portiere avversario ma non guadagna il calcio di rigore. Al 68′ il tiro dagli undici metri viene concesso al Palermo, ma l’attaccante rosanero sbaglia dal dischetto e poi incredibilmente a porta spalancata alza sopra la traversa anche la ribattuta.

DI MARIANO 6.5 – Corre sulla fascia mancina come un forsennato, ha il merito di mettere al centro il cross che concede il rigore al Palermo perché deviato con la mano da Wisniewski. Avrebbe l’occasione per riportare il Palermo sul pari, ma la sua conclusione in scivolata viene intercettata da Joronen.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli