spot_img

Palermo, Segre: “A Como sarà una battaglia, con Corini c’è unione. Gol una gioia”

Jacopo Segre decisivo per il Palermo. Il centrocampista è partito da quell’abbraccio di gruppo dopo il suo gol partita contro il Pisa: “In quell’abbraccio c’è tutta la nostra forza, lo spirito di gruppo e l’unione che cerchiamo di creare ogni giorno e in ogni allenamento che facciamo. È una coesione importante che cerchiamo di portare poi in campo la domenica. Nella partita con il Pisa ma anche a Parma c’è stato lo spirito e l’unione di forza di tutti, che il mister ci ha trasmesso tutte le settimane per raggiungere l’obiettivo, che era la vittoria col Pisa”.

Il centrocampista rosanero è tornato anche sulla gara contro i toscani. Un match duro, ma risolto dal suo inserimento vincente: “È stata una partita in cui siamo partiti con il freno a mano tirato. Dopo il gol annullato a loro abbiamo fatto i nostri due gol. Poi siamo stati recuperati all’inizio del secondo tempo. Per fortuna è arrivato il mio gol alla fine e abbiamo portato a casa una vittoria che cercavamo da tanto tempo”.

Palermo, dottor Segre goleador

Vincere contro il Pisa non è stato facile dopo aver incassato due reti in pochi minuti. Segre, però, ha rimarcato la voglia di rivalsa del suo Palermo: “Come a Parma abbiamo subìto una rimonta in pochi minuti, bisogna sicuramente migliorare in alcuni dettagli. Soprattutto nella testa e nella mentalità, dobbiamo portare in campo ogni dettaglio che alleniamo in settimana. Dobbiamo fare in modo che non accada più”.

Tra l’altro Segre è tornato goleador contro Parma e Pisa. Due reti importanti che lo hanno reso molto felice oltre a rimarcare il fatto che in questa squadra tutti sono utili: “Sono felice dei due gol che ho realizzato nelle ultime giornate, in due partite importanti in cui abbiamo portato a casa 4 punti. Sono felice perchè sono arrivati in un momento in cui c’era bisogno di questa forza. Ancor di più sono felice per me, ma soprattutto per la squadra, avevamo bisogno di questo spirito positivo che ci porterà avanti nelle prossime partite”.

E prima di Parma, Segre ha conseguito anche la laurea in Scienze Motorie. Un momento d’oro per lui: “Sono contento che sia arrivata in questo momento anche la laurea. Poi ho avuto anche il modo di festeggiare in campo con i gol. Nella settimana della laurea a Parma purtroppo non è arrivata la vittoria, per fortuna è arrivata con il Pisa. È una somma di felicità che porterò con me, segnare con questa maglia e laurearmi sono traguardi importanti”.

LEGGI ANCHE -> Palermo, Segre dalla laurea alla rete: i gol del Dottore valgono 7 punti

A Como per vincere

Sabato il Palermo di Segre sarà di scena a Como. Una partita da non sbagliare e in cui è previsto l’esodo dei tifosi rosanero: “Sabato a Como sarà una partita di alta intensità e di alto livello. Ci saranno in campo due squadre che vorranno vincere, sarà una battaglia ma noi siamo il Palermo e cercheremo di dare tutto. Vogliamo portare avanti il risultato positivo ottenuto con il Pisa e dobbiamo dare una gioia a noi stessi e ai tifosi”.

Contro Como e Cremonese si chiuderà il girone di andata e il 2023 del Palermo. Secondo Segre saranno entrambe gare importanti, ma non decisive: “Siamo lì, siamo a 3 punti dal Como. Contro Como e Cremonese saranno due partite in cui ci giocheremo tanto, ma non tutto. Ci sarà tutto il girone di ritorno, per chiudere l’anno nel migliore dei modi vogliamo ottenere il miglior risultato possibile”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli