spot_img

Palermo, Gomes: “Sensazioni buone, mi sto adattando. Paragone con Kanté? Ecco perché”

Il Palermo potrà contare sulle doti tecnico-tattiche di Claudio Gomes, il talentino arrivato dal Manchester City in Inghilterra è considerato l’erede di Kanté. Il classe ’00 francese ha scelto i rosanero per dimostrare le proprie qualità in un campionato ostico e di livello quale è la Serie B italiana. Il ragazzo del vivaio Citizen, intervenuto in conferenza stampa, ha spiegato le motivazioni che lo hanno portato a scegliere il Palermo: “La cessione è arrivata negli ultimi giorni di mercato, è stato molto veloce. Le motivazioni sono arrivate dai pareri positivi che avevo sentito sul Palermo. Il contributo che posso dare alla squadra è sia dal punto di vista tecnico a centrocampo sia a livello umano creando un buon equilibrio con i compagni. Voglio rendermi utile in attacco ma anche in fase difensiva”.

Il nuovo Kantè

Il neo centrocampista del Palermo, Claudio Gomes, è arrivato in rosanero dal Manchester City: “Le mie sensazioni sono state fin da subito buone. Tra qui e Manchester ci sono ovviamente delle differenze, ma il Palermo è una grande club e mi sento già a casa. Il paragone con Kante? In questi anni – ha detto Gomes – mi sono spesso sentito chiamare così. Io però devo ancora lavorare tanto per raggiungere i suoi livelli. Nel modo di giocare ci sono delle similitudini, ma per me è ancora molto presto”.

Corini e l’italiano

Il centrocampista del Palermo, arrivato in rosanero via Manchester, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato del suo rapporto con mister Corini e con la lingua italiana: “I rapporti sono buoni sia con Corini sia con i compagni. Mi piacciono molto le idee di gioco del mister, ma sono ancora in fase di adattamento. C’è ancora una difficoltà linguistica, ma tutti mi aiutano magari parlandomi in inglese. Io sto cercando di imparare un po’ di italiano in modo da integrarmi meglio. Le parole di Corini – ha detto Gomes – non possono che farmi piacere. Cercherò di fare al meglio il mio ruolo già nella prima partita in cui verrò impiegato”.

Sul ritiro a Manchester

“Il ritiro a Manchester? Questi cinque giorni sono stati fantastici, anche perché conoscevo la struttura e ho fatto un po’ da guida. È meraviglioso tornarci. Siamo stati bene anche fuori dal Campus. Ho cercato di fare integrare i miei compagni. È stato un momento di unione che ha dato un qualcosa in più nell’atmosfera di squadra”.

La concorrenza

Il neo centrocampista del Palermo, Claudio Gomes, ha parlato della concorrenza che c’è nella zona nevralgica del campo: “La concorrenza è sicuramente uno stimolo, un motore motivazionale. È una competizione sana, c’è sempre del rispetto tra i giocatori. L’obiettivo è essere il più performanti possibili in allenamento per giocarsi un ruolo da titolare. Per il resto Corini fa le sue scelte e ognuno di noi le rispetta”.

La Serie B

La Serie B italiana è di grande livello soprattutto in questa stagione, ad ammetterlo anche il nuovo centrocampista del Palermo Claudio Gomes: “Il livello della Serie B è abbastanza elevato. Ho avuto modo di vedere le ultime partite e c’è molta tattica. Nello stile di gioco ci sono delle differenze tra gli altri campionati, penso che ciò possa aiutarmi per quello che sono le mie caratteristiche”. È differente quello che accade negli altri campionati europei: “Nel calcio internazionale oggi c’è molto più interesse verso la tattica rispetto a prima, ma in Italia questo aspetto è ancora più intenso. In Francia e in Inghilterra c’è maggiore fisicità”.

I consigli di Maresca

In tanti hanno consigliato il Palermo a Claudio Gomes, il talento del Manchester City è stato incitato anche da Enzo Maresca: “Sono arrivato da poco, la mia volontà è quella di adattarmi. Voglio imparare il più possibile come funziona la squadra e subito cercare di mettere in pratica. Viene tutto attraverso il lavoro settimanale. Mi hanno consigliato in tanti Palermo, anche Maresca. Mi ha dato dei consigli, dato che conosceva già la piazza. Ho delle buone sensazioni. Sono stato accolto bene”.

Gli idoli di una vita

Sono diversi i calciatori che hanno ispirato la carriera di Claudio Gomes: “Mi ispiro a diversi altri centrocampisti come Fernandinho, Rodrigo e Thiago Motta. Sono un centrocampista – ha detto Gomes – che corre molto per aiutare la squadra, in tutte le zone del campo. È un ruolo importante perché dà equilibrio. Cercherò di mostrare le mie qualità nella lettura di gioco. È un lavoro lungo, spero di riuscirci. È importante creare una buona connessione con i compagni di tutti i reparti. Serve un buon gruppo per puntare in alto”.

Città e cibo

Il nuovo centrocampista del Palermo, Claudio Gomes, ha parlato del suo approdo in rosanero e del suo primo approccio con la città: “Sono arrivato da poco e ho impiegato il mio tempo per cercare casa e fare il trasloco. Ho avuto modo di visitare poche zone della città, tra cui il centro storico che mi piace molto e Mondello che è bellissima. È una città particolare. L’atmosfera è viva, veloce. Ho avuto modo di incontrare qualche tifoso ed è stato molto piacevole. Nelle prossime settimane avrò modo di approfondire. Il cibo? Ci sono molte cose buone”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli