spot_img

Palermo, Corini: “Sconfitta difficile da commentare, mi assumo le responsabilità”

Eugenio Corini, allenatore del Palermo, ha parlato al termine della partita dei rosanero contro il Pisa, chiusa sul risultato di 4-3. Film già visto in questa stagione, coi siciliani più volte in vantaggio (anche di due gol) e puntualmente rimontati e sconfitti. Tanta amarezza soprattutto per il fatto che il Palermo era andato sul 2-3 in inferiorità numerica, grazie ad un rigore di Matteo Brunori nel secondo tempo. Ma alzare le barricate per difendere il risultato non è servito a molto. E i siciliani tornano a casa con l’amaro in bocca.

LEGGI ANCHE -> Pisa, Aquilani: “Vittoria meritata, Palermo lotterà ancora per la Serie A”

Palermo, Corini: “Facciamo tanti errori, manca equilibrio mentale”

Corini ha provato a dare una spiegazione del momento del Palermo. La squadra continua a prendere gol, anche in vantaggio di più gol e poi dilapida tutto. Inoltre, si continuano a vedere delle leggerezze dei singoli che portano i siciliani a staccare la spina in determinati momenti del match. Corini, però, non trova le parole per spiegarsi: “Il periodo è negativo ed è anche difficile da commentarlo. Dentro la partita facciamo anche cose importanti ma poi compiamo degli errori che ci penalizzano. Errori che cambiano l’inerzia delle partite. Questa è una nostra responsabilità, non riusciamo a mantenere l’equilibrio mentale che serve in questa categoria”.

Analizzando la gara i siciliani hanno giocato un buon primo tempo secondo il proprio tecnico. Il problema si presenta, però, quando il Palermo incassa un gol. In quel momento, tutte le certezze sembrano svanire. Il tecnico parla apertamente di responsabilità sue e della squadra. “Abbiamo fatto un primo tempo importante, tenendo botta nei primi quindici minuti della ripresa. È bastato prendere un gol su calcio d’angolo per e siamo andati in difficoltà. Poi abbiamo avuto la forza di andare ancora una volta in vantaggio e poi abbiamo perso. Dobbiamo avere coraggio, anche in inferiorità. Mi assumo anche io le mie responsabilità”, dice Corini.

Corini: “Lavoro sull’atteggiamento non basta, tanta la delusione”

Corini spiega che in queste settimane si è provato a lavorare su certi aspetti. Soprattutto sulla tenuta della squadra a livello di concentrazione e di approccio. Ma evidentemente non è bastato per superare le difficoltà. “Abbiamo provato a lavorare sul punto di vista mentale e tattico, per reggere a certe situazioni. Probabilmente non abbiamo la giusta lucidità di tenere testa ad un avversario. Può capitare di subire un gol, ma gli errori si ripetono e li stiamo pagando a caro prezzo”.

Si parla poi dei playoff, unico obiettivo rimasto in casa Palermo: “Questa è una giornata difficile: potevamo fare una vittoria con una prestazione importante e invece ne usciamo con le ossa rotte. Veniamo da un periodo negativo, con 4 sconfitte in 5 partite ma dobbiamo ritrovare solidità in vista dei playoff”.

“I tifosi sono straordinari ma li conosciamo. Sappiamo della loro passione e dispiace non aver loro regalato ultimamente qualcosa di bello. Non siamo stati capaci di tener botta e continuare sulla strada che avevamo intrapreso prima di queste 5 partite. In questo momento è difficile esprimere a parole quello che proviamo. La delusione è anche nostra. Dobbiamo finire al meglio questa stagione”, conclude Corini.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli